Costa d'argentoEconomia

Cna interroga i candidati sindaco: quali progetti per le imprese artigiane?

Ecco le richieste per i candidati sindaco

Quali sono gli impegni dei candidati sindaco per le imprese artigiane di Capalbio? Se lo chiedono un gruppo di imprenditori associati a Cna Grosseto, che rivolgono ai tre candidati in lizza per la carica di primo cittadino una serie di domande sui progetti futuri.

Da oltre 10 anni – ricorda Stefano Ferrari, titolare di QArt Capalbio – le attività artigianali sul territorio comunale sono vincolate da alcune norme dal regolamento urbanistico, che limitano la presenza di laboratori dedicati alle zone della Torba, lungo la statale Aurelia, e di Borgo Carige. Luoghi, in cui, al momento è difficile individuare locali disponibili adatti ad ospitare le attività artigianali. Queste limitazioni erano legate alla volontà dell’allora amministrazione comunale di realizzare un’area specifica per gli artigiani. Un piano, purtroppo non ancora attuato“.

Al momento, quindi, sottolineano gli artigiani di Cna Grosseto, la sopravvivenza delle imprese artigiane presenti sul territorio e la possibilità di veder nascere nuove micro e piccole realtà è in parte compromessa.

“La presenza di una zona dedicata – aggiunge Ferrari è certamente auspicabile, ma questa area deve essere individuata al più presto ed avere le caratteristiche idonee al buon funzionamento delle imprese artigiane per far sì che chi desidera investire e avviare attività imprenditoriale nella sua terra o chi, come nel mio caso, proviene da altre zone e ha scelto il territorio di Capalbio per fare impresa, possa farlo al meglio. Al contrario, se il progetto, ormai datato della creazione di un’area artigianale non è più attuabile, saranno eliminate le attuali limitazioni? Quali azioni si vorrebbero mettere in campo e con quali tempi? Le imprese artigiane, come Cna ha avuto modo di ribadire più volte, vivono una situazione di difficoltà non solo legata alla crisi pandemica, ma dovuta anche all’eccessiva burocrazia e al gettito fiscale. Speriamo che i candidati sindaco ascoltino le nostre richieste e illustrino ai cittadini le loro proposte per la categoria“.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button