Economia

“Impresa sicura”: ecco il bando per il rimborso delle spese per i dispositivi di protezione

Un'opportunità per le imprese locali

Investitalia, l’Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa del ministero dell’economia, mette a disposizione 50 milioni di euro per il rimborso delle spese sostenute dalle imprese per l’acquisto di dispositivi di protezione individuale tramite il bando “Impresa sicura”.

L’intervento è previsto dal decreto “Cura Italia” (DL 18/2020, articolo 43, comma 1) che punta a sostenere la continuità, in sicurezza, dei processi produttivi delle imprese, di qualunque dimensione e operanti su tutto il territorio nazionale.

Sono ammissibili al rimborso tutti quei dispositivi di sicurezza (per esempio mascherine, guanti, dispositivi per la protezione oculare, indumenti di protezione, detergenti disinfettanti) le cui caratteristiche tecniche rispettano tutti i requisiti di sicurezza della vigente normativa.

Le spese, non meno di 500 euro, devono essere sostenute nel periodo compreso tra il 17 marzo 2020 e la data di invio del rimborso.

Il rimborso è concesso nella misura del 100% delle spese ammissibili, nel limite massimo di 500 euro per ogni addetto dell’impresa a cui sono stati destinati i dispositivi di protezione e fino ad un importo massimo per impresa di 150mila euro.

Sono tre le fasi da seguire per ottenere il rimborso.

Le imprese interessate devono inviare una prenotazione a partire dall’11 maggio 2020 fino al 18 maggio, dalle 9 alle 18, dal lunedì al venerdì.

Entro tre giorni dal termine finale per l’invio della prenotazione verrà pubblicato l’elenco delle aziende che hanno fatto richiesta, indicando quali sono risultate ammissibili per la presentazione della domanda di rimborso.

Passato questo step le aziende devono compilare la domanda di rimborso a partire dalle 10 del 26 maggio ed entro le 17 dell’11 giugno.

Per ulteriori informazioni, consultare il sito di Invitalia: https://www.invitalia.it/cosa-facciamo/emergenza-coronavirus/impresa-sicura.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button