AttualitàFollonica

Donna ferita a martellate: Benini incontra l’uomo che ha bloccato l’aggressore

A Follonica la scorsa settimana si è consumato un fatto terribile, salito alle cronache nazionali per l’efferatezza dell’aggressione”.

A dichiararlo è il sindaco Andrea Benini.

“Una vicenda che purtroppo oggi vede una donna lottare tra la vita e la morte. A lei e alla sua famiglia rivogliamo un pensiero in questo momento tanto difficile – continua il sindaco -. Quello che è successo giovedì notte nella palazzina in via dei Pini avrebbe potuto essere ancora peggiore se non fosse intervenuto Mamadou Fall, un uomo di origini senegalesi che ha impedito l’aggravarsi della tragedia. Mamadou vive a Follonica dal 2006, fa il cameriere e giovedì sera ha messo a rischio la sua vita per salvarne un’altra: è uscito dal suo appartamento affrontando l’uomo che aveva appena aggredito in modo violentissimo una vicina di casa, subendo colpi a sua volta e riuscendo così ad immobilizzarlo a terra per consegnarlo ai Carabinieri. Questa mattina ci siamo incontrati e ho avuto modo di ringraziarlo a nome della città per il gesto che ha compiuto“.

“Mamadou è una persona molto riservata e di grande modestia e non ama i riflettori ma questa mattina, quando si è presentato nel mio studio insieme a Amdy Dieng Serigne dell’associazione Jappo, che in lingua wolof significa tenersi per mano,, abbiamo parlato a lungo e ritengo sia giusto riconoscere pubblicamente il valore umano di una persona che, in un momento di grande pericolo – termina Benini -, ha anteposto con coraggio il bene della comunità alla propria sicurezza personale“.

Nella foto: da sinistra, Mamadou Fall, il sindaco di Follonica Andrea Benini e Amdy Dieng Serigne

Continua a leggere

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button