FollonicaPolitica

Polizia Municipale, il Pd: “Baietti critica il Comune con leggerezza e ignoranza”

“Il Comando della Polizia Municipale è sempre stata una priorità dell’amministrazione Benini e dispiace leggere con quanta leggerezza il consigliere di Fratelli d’Italia Baietti si approcci a questo tema”.

A dichiararlo, in un comunicato, è il Partito democratico di Follonica.

“Sbaglia i numeri, ignora volutamente le assunzioni dell’ultimo anno, ben 8 per la sola Municipale in un quadro complessivo di rinnovato investimento sulla struttura comunale che ha caratterizzato il 2022 dell’amministrazione Benini, che hanno permesso di tamponare le uscite per pensionamenti e mobilità e di iniziare a vedere aumentati i numeri del Comando – continua la nota -. Parla di amministrativi troppo numerosi, come se il lavoro svolto dai 4 amministrativi (non 10 come erroneamente crede Baietti) non fosse assolutamente necessario e complementare a quello degli agenti che svolgono il loro lavoro sulle strade della nostra città. Pensa forse Baietti che i rilievi di un incidente, per fare un esempio, si risolvano con l’intervento della Stradale e che non serva anche un attento lavoro di back office? Se il consigliere ritiene che gli amministrativi della Municipale svolgano un lavoro inutile e siano lavoratori di serie B lo dica apertamente e se ne assuma la responsabilità“.

“La Polizia Municipale deve essere un punto di riferimento e un presidio per i cittadini, non lo scenario di uno scontro politico giocato da Baietti senza una benché minima conoscenza dei reali numeri di cui si parla, con la sola volontà di diffondere la paura e la percezione di insicurezza e abbandono. Non è chiaro se i numeri che inserisce nelle sue esternazioni siano frutto di una sua personale percezione o di altro, ma sarebbe più opportuno che si approcciasse ad argomenti tanto importanti con una diversa serietà, evitando ad esempio di parlare di spaccio di droga che nulla ha a che vedere con la Municipale – termina il Pd, che lavora da sempre in sinergia e collaborazione con le altre forze dell’ordine”.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button