FollonicaNotizie dagli Enti

Senzuno, presentato il progetto di riqualificazione: “Opportunità per tutta la città”

Ecco come cambierà il quartiere follonichese

Dopo un lungo lavoro di ascolto e progettazione, è finalmente pronto il piano di riqualificazione da 8 milioni e 600 mila euro del quartiere Senzuno, a Follonica, che vedrà realizzato un nuovo parcheggio multipiano tra via Salceta e via Portogallo, una rinnovata via della Repubblica e una passerella che metterà in comunicazione dal lato mare via Spiaggia di Levante a via Vespucci.

L’amministrazione comunale di Follonica questo pomeriggio ha presentato il progetto in occasione di un incontro pubblico che si è tenuto nel parco di via Portogallo. Il progetto, che mantiene inalterata la viabilità di Senzuno, è nato dall’ascolto costante dei residenti e dei commercianti che vivono ogni giorno uno dei quartiere più caratteristici di Follonica.

Il programma di riqualificazione, promosso dall’amministrazione comunale – e pensato dai progettisti di nuvolaB, Cma e dall’ingegnere Marco Benvenuto – parte proprio dall’unicità del quartiere, nato come villaggio di pescatori e oggi fulcro di molte attività cittadine.

Il progetto – che prevede un costo di realizzazione di 8 milioni e 600mila euro – interesserà prima di tutto via della Repubblica, per estendersi poi a tutte le vie e alle piazze dell’intera area: dal lungomare di via Spiaggia di Levante a via Palermo, fino a via Lucca e via Pisa. Tutte le vie di accesso al mare, quelle che conferisco a Senzuno il suo carattere dominante, saranno inoltre valorizzate, così da restituire alla città un quartiere ancora più accogliente e accessibile, sia in inverno che in estate. Gli interventi di via della Repubblica e le traverse verso il mare faranno parte dei primi interventi finanziati a partire dal 2022, negli anni successivi verranno poi attuati i lotti seguenti. Una delle novità più importanti è rappresentata inoltre dal parcheggio che si affaccia su via Salceta e via Portogallo, che verrà completamente rinnovato.

«Si tratta di un processo che nasce quattro anni fa e sul quale ci siamo già attivati in parallelo sull’aspetto della sostenibilità finanziaria – spiega il sindaco di Follonica Andrea Benini –. Un processo fatto di incontri e confronti serrati con i cittadini, con i residenti e con tutte le attività del quartiere. Il nostro interesse è sempre stato quello di non far calare questo progetto dall’alto, ma di creare qualcosa di condiviso con chi vive il quartiere tutti i giorni. Questo è un progetto che non solo riguarda Senzuno e i senzunesi, ma è un’opportunità per tutta la città; si tratta di un’opera di rigenerazione di un quartiere intero, pensato per essere un luogo di riferimento della città, sia come vivibilità che per l’attrattività turistica. Nel progetto ha sempre avuto un ruolo importante il tema della sosta e da subito abbiamo pensato a soluzioni per dare più posti auto, non solo per il quartiere, ma anche a servizio di tutta Follonica. A piedi o in bici, grazie a questo nuovo progetto che presentiamo oggi, i centri di interesse principali della città saranno messi ancora di più in collegamento tra loro».

«Abbiamo messo a bilancio molte risorse per dare concretezza al progetto – afferma il vicesindaco di Follonica Andrea Pecorini –, soprattutto per il primo lotto. Si tratta di un bilancio dinamico, perché vorremmo già da luglio applicare delle variazioni, anche in vista di una nostra partecipazione ad un bando del Ministero dell’interno, per il quale attendiamo con fiducia il finanziamento di 5 milioni di euro. Una cifra molto importante che andrebbe a coprire circa l’80 percento dell’opera che riguarda Senzuno. Ovviamente non ci dimentichiamo delle altre zone della città, per le quali stiamo continuando a lavorare costantemente».

Il progetto nel dettaglio

Il primo lotto di intervento riguarda via della Repubblica ovest, per un importo di 870 mila euro. Via della Repubblica è uno dei punti cardine del progetto, proprio perché rappresenta l’asse principale e fulcro di Senzuno. Nel disegnare questa nuova via è stata data particolare attenzione al bilanciamento tra le esigenze di miglioramento della qualità urbana e all’incremento degli spazi pedonali, puntando alla valorizzazione delle attività commerciali e alla sicurezza stradale. Sulla via si tornerà poi con il quarto lotto dell’intervento per un costo di 400mila euro.

Il secondo lotto di intervento interesserà via Spiaggia di Levante ovest e via Mentana, per un importo di 560mila euro. Verrà messa in atto una riqualificazione complessiva del lungomare e delle sue piazzette.

Il terzo lotto di intervento per 600mila euro interverrà sulla spiaggia di Senzuno, dove verrà realizzata una passerella pedonale che prevede anche un’area per ragazzi. La Play Area “Alessio Galgani” verrà valorizzata dando risalto anche all’affaccio sul mare nella piazzetta di collegamento tra via Spiaggia di Levante e la nuova passerella che si connetterà a nord con via Vespucci.

Il quinto e il sesto lotto di interventi saranno dedicati alle vie di accesso al mare, quelle caratteristiche del quartiere di Senzuno, abitate in passato dai pescatori. In particolare saranno valorizzate via Goito, via San Martino e via Solferino per una spesa di 480mila euro; oltre a via Curtatone e via Montanara per 230mila euro.

Il nuovo parcheggio: i progettisti hanno elaborato una soluzione che prevede la riorganizzazione e l’ampliamento dell’attuale parcheggio di via Salceta e via Portogallo, che oggi ospita soltanto 40 posti auto. Nei piani dell’amministrazione c’è la realizzazione di un parcheggio multipiano per un costo di 2 milioni e 850mila euro, che consentirà di incrementare la dotazione della sosta in quella particolare posizione strategica, sia a servizio del quartiere che per tutti coloro che vogliono raggiungere il centro di Follonica. L’individuazione di soluzioni alternative per la sosta è diventato infatti un tema fondamentale per riuscire a mantenere la sostenibilità del nuovo progetto, che di fatto rivede la posizione di diversi parcheggi all’interno di tutto il quartiere.

Le novità riguardano poi anche la pista ciclabile che fa parte della Ciclovia Tirrenica, un itinerario di interesse nazionale che sempre più importanza sta assumendo anche in relazione alla possibilità di ottenere delle risorse finanziarie per la sua realizzazione. Per questa infrastruttura sono state emanate da parte dal Ministero delle infrastrutture e dei trasporti degli standard dimensionali minimi che ne consentono l’inserimento nel sistema nazionale delle Ciclovie Turistiche. La scelta progettuale che a parere dell’amministrazione comunale consente di rispettare i requisiti richiesti è quindi quella di prevede la deviazione del percorso ciclabile, proveniente da sud, all’inizio del quartiere su via Lucca, per passare poi su via Palermo lato mare, per riconnettersi infine su via Vespucci. La pista ciclabile non passerà quindi da via della Repubblica.

L’attuazione del progetto potrebbe ovviamente rivedere l’ordine di esecuzione dei lotti previsti e alcune soluzioni individuate, in base alle esigenze che si potranno verificare nelle successive fasi progettuali.

Continua a leggere

Commenti

  1. Se non tolgono la Play area e lo pseudo-porto Cala Violina, rimarrà comunque un troiaio. Queste due strutture possono benissimo essere spostate a nord della Gora senza diturbare nessuno. La mia casa è quella prima della torretta e da alcuni anni non è più possibile usufruire nè del mare nè della spiaggia, salvo comunque dover pagare la tassa sull’ arenile.

  2. Credo dobbiate intervenire anche all’incrocio tra via salceta e viale Europa con una rotonda. Un incrocio regolato da semaforo. Molto pericoloso e inquinante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button