Cultura & SpettacoliGrosseto

Torna Recondite armonie: cultura ed enogastronomia si sposano con la musica

È stata presentata questa mattina, nella sala del Consiglio comunale di Grosseto, la quarta edizione del festival musicale internazionale Recondite armonie.

La kermesse, composta da un programma di nove concerti che andranno in scena tra l’11 marzo e il 24 giugno, è patrocinata dal Comune capoluogo e da quello di Magliano.

Il festival unisce promozione del territorio e cultura.

Grazie a un lavoro attento ai dettagli – commenta il sindaco di Grosseto, Antonfrancesco Vivarelli ColonnaRecondite armonie riesce ad avvolgere appassionati e non in un percorso fatto di bellezza e sentimenti. Il vibrare delle note regala attimi indimenticabili restituendo alla vita il suo lato più gentile e profondo“.

Entusiasta anche il vicesindaco di Magliano, Mirella Pastorelli: “Lo scorso anno sono stati quattro i concerti previsti nella rassegna Recondite armonie organizzati nella chiesa di San Martino. Ricordo che fu una novità di assoluto rilievo, con centinaia di appassionati coinvolti in una festa di cultura. Siamo quindi ben felici di accogliere il ritorno sul nostro territorio di alcune tappe di questa manifestazione di pregio“.

Ai concerti prenderanno parte alcuni dei maggiori musicisti internazionali e molte giovani promesse provenienti da ogni parte del mondo.

La musica – spiega il vicesindaco e assessore alla cultura e al turismo del Comune di Grosseto, Luca Agresti –, come le altre forme d’arte, è un raffinato canale di comunicazione del talento e della passione. Ma grazie alla sua capacità attrattiva può essere considerata anche un importante volano in chiave di promozione del territorio“.

Ogni esibizione sarà accompagnata da degustazioni di prodotti tipici maremmani e vini d’eccellenza curate dallo chef Danilo Speroni.

Un connubio, quello tra sapori e cultura, che narra l’identità della Maremma e va a rifinire l’offerta del festival internazionale. Recondite armonie – conclude il direttore artistico della rassegna, Diego Benocciè una realtà di primissimo piano. Oggi fanno parte di questo circuito solisti di musica classica, orchestre e personaggi dello spettacolo normalmente presenti nei cartelloni più importanti dei teatri di tutto il mondo. E questo non può che renderci orgogliosi“.

Il primo appuntamento con Recondite armonie è in calendario per l’11 marzo, alle 21, alla chiesa di San Francesco con “Le quattro stagioni” di Vivaldi.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button