AmbienteCastiglione della Pescaia

Politiche ambientali: l’Unione Europea promuove il Comune

L’amministrazione comunale di Castiglione della Pescaia si è sottoposta volontariamente, anche in questo anno particolare, alla verifica della Bureau veritas Italia Spa, un organismo dell’Unione Europea che valuta le prestazioni ambientali fornite al pubblico dagli enti locali, superando l’esame e ottenendo il rinnovo della certificazione ambientale Emas.

«Questo riconoscimento – dichiara soddisfatta Elena Nappi, vicesindaco che segue le politiche ambientali – certifica che il Comune sta lavorando nella giusta direzione. Il nostro comportamento è stato esaminato in ogni suo aspetto per verificare la sostenibilità delle azioni messe in campo ed abbiamo dimostrato di superare a pieni voti le fasi analizzate. Ci misuriamo annualmente mettendoci in gioco in questa sfida rientrando fra quei Comuni che vogliono migliorarsi e confrontarsi con regole rigorose e impegnative in materia di tutela dell’ambiente, del territorio, del verde pubblico, dello smaltimento dei rifiuti».

«I criteri per l’ottenimento dell’Emas – prosegue Nappiconsistono nel promuovere evoluzioni continue delle prestazioni dell’ente, anche mediante l’introduzione e l’attuazione di un sistema di gestione ambientale con un’informazione attenta verso la popolazione grazie a un costante dialogo. Il risultato raggiunto corona ancora una volta un’importante sinergia fra cittadini e pubblica amministrazione. Ripartire dopo un lockdown impegnativo, raccogliendo i risultati di un importante lavoro che gli uffici hanno portato avanti anche durante la pandemia da Covid-19, è un altro degli obbiettivi centrati da questa Giunta».

«L’impegno del Comune di Castiglione della Pescaia in ambito ambientale – conclude Elena Nappiè dimostrato dai numerosi premi e riconoscimenti che l’amministrazione ottiene ormai da molti anni e che costituiscono oggettivi elementi di eccellenza: la Bandiera Blu rilasciata dalla Fee e le Cinque Vele di Legambiente e Touring Club sono quelli più noti al grande pubblico e si affiancano alla certificazione Iso 14001 e alla registrazione Emas. Una testimonianza che questo Ente ha scelto di gestire sempre migliorando le attività che hanno o possono avere impatto sull’ambiente».

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button