Trasporto pubblico, al via la rivoluzione: tre nuove linee in città e più tecnologia

Da domenica 10 giugno una nuova rete di trasporto pubblico a Grosseto, con nuovi collegamenti, maggiore frequenza di passaggi e più soluzioni in sintonia con la nuova organizzazione della città e con le nuove esigenze dei passeggeri.

Siamo qui a comunicare una grande novità – dichiara il sindaco di Grosseto, Antonfrancesco Vivarelli Colonna -. E’ quella del nuovo sistema del trasporto pubblico locale, che entrerà in vigore nella nostra città a partire dal 10 giugno. Una grande novità, non solo per la portata dei cambiamenti e per i benefici che produrrà, ma anche perché è dal 1985 che il trasporto pubblico urbano non veniva rivisto. E in oltre 30 anni la città è cambiata, ha un nuovo assetto e la popolazione ha nuove esigenze rispetto al passato. Urgeva quindi una revisione dell’attuale organizzazione delle linee di mezzi urbani, così da dare una risposta concreta al territorio in termini di efficienza del servizio, capillarità e velocità“.

Alla scadenza del vecchio contratto di gestione del trasporto pubblico locale è seguita una gara per l’affidamento del servizio, il cui esito ha dato vita a dei contenziosi tra i partecipanti. Contenziosi su cui la Corte europea si esprimerà nei prossimi due anni. E così si è reso necessario, con il coordinamento della Regione, ricorrere alla soluzione del contratto ponte (firmato a dicembre) – della durata biennale – che permetterà di poter contare sul servizio e allo stesso tempo di non bloccare gli investimenti per un periodo così lungo.

“Il contratto ponte, recentemente firmato con gli attuali gestori del servizio di trasporto pubblico locale su gomma, ci ha permesso di avviare il percorso virtuoso per la qualificazione del servizio, nonostante il prolungato contenzioso sulla gara unica regionale per l’individuazione del gestore futuro – conferma l’assessore regionale alla mobilità, Vincenzo Ceccarelli -. Grosseto, con la riorganizzazione dell’intero servizio, è la dimostrazione di quanto importante sia l’obiettivo di anticipare alcuni degli effetti della gara. In questo caso si è deciso di introdurre alcune importanti modifiche alla rete dei servizi che vanno incontro alle esigenze delle amministrazioni locali e dei cittadini“.

Ecco come si è mossa la giunta a livello locale.

Proprio a dicembre la giunta ha approvato un atto di indirizzo su quella che sarebbe poi diventata la nuova configurazione del trasporto pubblico locale – dichiara l’assessore alla mobilità, Fausto Turbanti -. Oggi siamo alla fase esecutiva: dal 10 giugno entreranno in funzione tre nuove linee che serviranno la città. Importantissima la funzione della corsa diametrale, quella blu. Ci sono poi le linee gialla e arancione, oltre ai collegamenti esistenti che saranno comunque mantenuti. Sempre nella revisione si inserisce anche l’innovazione tecnologica, con paline intelligenti e tornelli da sperimentare sugli autobus. Andiamo quindi nella direzione della smart city, secondo i parametri che l’Unione Europea ci chiede di rispettare. Questo anche attraverso le migliorie in termini di viabilità che andremo ad approvare con il Pums, Piano urbano della mobilità sostenibile“.

Il nuovo servizio urbano – dichiara il consigliere provinciale Marco Biagioni, con delega ai Trasporti – si integra con quello extraurbano già rafforzato nella tratta Grosseto-Siena e Grosseto-Firenze, andando a offrire un servizio ancora migliore e più capillare alla popolazione che si affida ai mezzi pubblici, non solo in città, ma anche nelle frazioni e nell’intera provincia. Non dimentichiamo inoltre che si tratta di una pianificazione sperimentale che può essere ulteriormente migliorata“.

Ecco i dettagli dell’operazione, predisposta attraverso la collaborazione di Comune, Provincia, Regione e Tiemme, riuniti nel Gtt, Gruppo tecnico territoriale – ufficio creato grazie ai finanziamenti regionali.

L’importante progetto di riorganizzazione della rete di trasporto urbano di Grosseto prevederà, a partire dal 10 giugno nuovi servizi, nuovi strumenti a disposizione dell’utenza e tre nuove linee principali: la linea g1 (identifica dal colore blu), la linea g2 (arancione) e la linea g3 (gialla).

Queste tre linee diventeranno di riferimento per la mobilità pubblica, garantendo da nord a sud di Grosseto la copertura di nuove zone abitative e commerciali; tempi di percorrenza più veloci e orari più facili da memorizzare nonché una maggiore frequenza di servizio. Tutte le linee saranno attive tutti i giorni, dalle 7 alle 20.

Quello che abbiamo condiviso con gli enti del territorio – spiega Massimiliano Dindalini, presidente di Tiemme Spa – è un profondo percorso di rinnovamento che punta ad incentivare l’utilizzo dell’autobus da parte dei grossetani, offrendo nuove modalità di utilizzo e soluzioni più facili. Il nostro obiettivo è quello di favorire l’uso del mezzo pubblico, attraverso servizi ripensati e cadenzati sulle esigenze del nuovo assetto della città e dei suoi cittadini, ma anche attraverso servizi innovativi e a portata di mano. Si tratta di un percorso di cambiamento significativo sul quale i nostri tecnici hanno lavorato a lungo, ma dai tratti sperimentali. Per questo saremo pronti a monitorare attentamente le esigenze che man mano potranno emergere ed intervenire con i correttivi che risulteranno più idonei, d’intesa con l’amministrazione comunale. Sicuramente fin da ora siamo convinti che utilizzare l’autobus a Grosseto diventerà più facile e ci auguriamo che ciò possa contribuire a cambiare, con il tempo, le abitudini quotidiane a favore di una mobilità più sostenibile“.

Linea g1

La linea g1 sarà attiva tutto l’anno, dal lunedì al sabato ogni 20 minuti e nei festivi ogni 30 minuti, collegando tutti i punti di maggiore interesse della città da nord a sud. La g1 effettuerà capolinea in andata al centro commerciale Maremà e, viceversa, al ritorno al centro commerciale Aurelia Antica. Previste fermate strategiche in vari punti della città, a partire dall’ospedale, la stazione ferroviaria e il polo didattico, nonché in prossimità del centro storico, come in via Manetti e via Gramsci.

Linea g2

La linea g2 sarà attiva tutti i giorni ogni 30 minuti, garantendo collegamenti frequenti nei punti di principale interesse della zona nord della città, ovvero la stazione ferroviaria, l’ospedale, la zona residenziale del quartiere Pace e quindi via Uranio, Barbanella e di nuovo la stazione ferroviaria.

Linea g3

La linea g3, anch’essa attiva tutti i giorni con cadenzamento ogni 30 minuti, è pensata per servire i punti di principale interesse della zona sud di Grosseto. Anche in questo caso il capolinea sarà alla stazione ferroviaria, nodo centrale di scambio con gli altri servizi urbani e con i collegamenti extraurbani, ed il percorso coprirà i quartieri Tiro a Segno, Gorarella, quindi via Brigate Partigiane, via Mascagni, ospedale e di nuovo la stazione.

In questo contesto i servizi delle altre linee urbane, ovvero le linee g5, g6, g7, g10, g11, g12, g13, g15, g17, g18, g20, g21 e g30 rimarranno invariati.

Campagna informativa

Tiemme sta curando in questi giorni un’apposita campagna di comunicazione per informare tutta la cittadinanza delle novità che saranno in vigore da domenica 10 giugno, in coincidenza con la chiusura delle scuole e l’entrata in vigore dell’orario estivo dei servizi. E’ in corso l’invio al domicilio dei cittadini di oltre 60 mila depliant informativi e di altrettanti pratici tascabili, con tutti gli orari delle tre nuove linee e le relative fermate di riferimento. Inoltre, materiale informativo è reperibile nella biglietteria Tiemme di piazza Marconi e sul sito www.tiemmespa.it, dove un’apposita sezione presente in home page consente all’utente di accedere ad una pagina dedicata e scaricare i materiali informativi. Attivi anche i canali informativi della pagina Facebook Tiemme Spa e i monitor di bordo con un video esemplificativo dedicato.

Altrettanto utile per muoversi informati ed incentivare l’uso del mezzo pubblico a Grosseto è anche l’App gratuita Tiemme Mobile che, una volta scaricata sul proprio smartphone, consente di accedere rapidamente ed in mobilità ad informazioni in tempo reale sui tempi di attesa del bus alla fermata nonché acquistare il biglietto urbano con un semplice sms. Inoltre, sta procedendo l’installazione delle nuove paline elettroniche (14 in totali tra comune e frazioni, compresa Alberese e Marina di Grosseto), le quali consentono di conoscere gli orari di attesa in tempo reale direttamente alla fermata di riferimento, in sintonia appunto con la App.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Top