Pubblicato il: 25 Maggio 2013 alle 16:40

Cultura & Spettacoli

Morena Forza spiega i segreti del libro illustrato agli allievi di “Arte Invisibile”

Morena Forza, illustratrice professionista di caratura internazionale, mette al servizio degli allievi dell’associazione culturale “Arte invisibile” la propria competenza e la sua preziosa esperienza in questo ambito artistico.

Morena, infatti, è l’insegnante d’eccezione di un workshop che ha preso il via stamani e si concluderà domani pomeriggio nell’aula di “Arte Invisibile”, al Centro giovanile “Pier Giorgio Frassati” di Grosseto, dove abitualmente gli iscritti dell’associazione svolgono tutte le loro attività creative.

Lo stage si sviluppa in due giorni intensi di insegnamenti, in cui Morena Forza dispenserà consigli, suggerimenti, ma anche segreti sul rapporto tra testo ed immagine nel libro illustrato.

Al workshop partecipano 18 allievi, sia membri e collaboratori di “Arte Invisibile” che semplici amanti dell’arte provenienti da tutta la Toscana.

“Siamo davvero onorati di poter ospitare Morena Forza nella nostra aula – dichiara Marco Cappuccini, presidente di ‘Arte Invisibile’ – perché si tratta di un’illustratrice di fama internazionale che, nonostante i suoi 29 anni, ha già acquisito una grande esperienza. Inoltre, Morena è una persona molto sensibile alle problematiche giovanili e alla valorizzazione di potenziali artisti”.

“Il workshop sul libro illustrato – prosegue Cappucciniè l’ultimo di una serie di stage che abbiamo organizzato negli ultimi cinque anni con altri importanti artisti di livello sia nazionale che mondiale.  Questi corsi si sposano perfettamente con la filosofia della nostra associazione, che desidera mettere l’arte al servizio di tutti e che considera gli stage un’importante occasione educativa e di socializzazione, oltre che una pura iniziativa didattica e formativa”.

Ai nostri workshop – continua il presidente dell’associazione culturalehanno preso parte anche allievi provenienti da Lucca, Siena, Firenze, Livorno. Ne faremo altri in futuro e il desiderio di ‘Arte Invisibile’ è che questi corsi possano concludersi con pubblicazioni realizzate dagli stessi partecipanti. In questo modo, i ragazzi potrebbero mettersi alla prova in una sfida utile a testare le loro qualità artistiche e, allo stesso tempo, amplierebbero il loro curriculum professionale e culturale”.

“Il mio unico rammarico – conclude Cappucciniè che questi workshop siano stati accolti con indifferenza e freddezza dalla città di Grosseto, che fatica a capire il valore sociale e culturale di queste iniziative, dedicate soprattutto ai giovani della nostra città”.

“Sono un’illustratrice professionista da quattro anni – dichiara Morena Sforza -, ma fin da piccola sono sempre stata attratta dai libri e mi è sempre piaciuto disegnare. Tramite altri artisti che hanno collaborato con ‘Arte Invisibile’ mi sono messa in contatto con Marco Cappuccini e ho accettato volentieri l’idea di partecipare a questo stage, anche perché adoro insegnare ed entrare in contatto con nuove realtà”.

“Mi posso definire un’autodidatta – continua l’illustratrice -, in quanto non ho frequentato alcun corso o scuola nell’ambito artistico. Dopo essermi diplomata in ragioneria, mi sono iscritta alla Facoltà di Lettere, ma durante un viaggio di oltre un mese in Inghilterra, compiuto in completa solitudine, ho riflettuto bene ed ho capito che il mio più grande desiderio era quello di fare la disegnatrice”.

Realizzare un libro illustrato – prosegue Morena Forzaè un’attività molto lunga e laboriosa, in cui bisogna rispettare regole precise, interiorizzarle e farle proprie. Si tratta comunque di un lavoro di squadra, perché è indispensabile la collaborazione di un team di persone per poter creare un’opera compiuta. In questo workshop ho trovato allievi davvero attenti, preparati, ma anche desiderosi di imparare e molto ricettivi”.

Morena Forza nasce nel 1984 a Milano dove tutt’ora risiede e lavora. Da subito ha scelto come media d’elezione la tecnica digitale, prima come pixel artist poi come illustratrice per l’infanzia.

Nel 2010, pubblica il suo primo fumetto in Italia e in Francia, “Kill the Granny- Comedy Collection”, edito da Pavesio; in seguito collabora con la rivista “Focus Pico” di Mondadori, con Lito Editions per una raccolta di “Le mille e una notte” (uscita in Francia) e intreccia una duratura relazione lavorativa con Stati Uniti, Spagna e Portogallo, pubblicando diversi e-book interattivi sviluppati per Apple e Android.

La sua passione principale è l’albo illustrato, ma senza trascurare la possibilità di renderlo interattivo e aprirsi quindi alle nuove tecnologie. Considera la creatività qualcosa di tutti e per tutti.

Le sue competenze riguardano anche la didattica e la divulgazione dell’arte.

Gestisce infatti uno dei blog più conosciuti e apprezzati dagli esperti del settore, intitolato “Roba da disegnatori” e consultabile al link, http://robadadisegnatori.blogspot.it/, e a lei si rivolgono molti illustratori esordienti.

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su