FollonicaNotizie dagli Enti

Pratoranieri: al via i lavori di ripristino della duna, il Comune investe 22mila euro

Sono iniziati oggi i lavori di ripristino e salvaguardia della duna di Pratoranieri, a Follonica.

La duna – dichiara il vicesindaco Andrea Pecorini, con delega ai lavori pubblici – è una ricchezza imprescindibile per Follonica e per l’ecosistema ‘spiaggia-mare’ della nostra città. Per questo abbiamo dato massima priorità a questo intervento, consapevoli di quanto la zona dunale di Pratoranieri sia stata nei mesi bersaglio di atti vandalici molteplici. Negli anni la duna è stata già oggetto di interventi manutentivi finalizzati alla sua conservazione, comprendenti una barriera frangivento per limitarne l’erosione causata dalle mareggiate. Purtroppo, però, le ultime mareggiate hanno danneggiato anche le barriere frangivento e hanno comportato un arretramento del piede della duna. Allo stato attuale la barriera di protezione della duna, realizzata negli anni scorsi ed a più riprese ripristinata, si presenta danneggiata ed in molti tratti assente a causa di mareggiate e atti di vandalismo. Al fine di ripristinare la funzionalità della barriera di protezione della duna è quindi necessario provvedere alla sua sostituzione con tecniche di ingegneria naturalistica differenti, provvedendo alla formazione di una palificata costituita da pali e traverse di castagno. È prevista inoltre la rimozione delle porzioni ancora presenti delle strutture preesistenti con parziale riuso del materiale di recupero”.

A fronte di un progetto generale di ripristino della barriera lungo tutto il tratto interessato per circa 700 metri, anche con riutilizzo del materiale spiaggiato da posizionare per il consolidamento della duna, adesso sarà realizzato l’intervento nella zona più compromessa della barriera, cioè lungo il tratto compreso tra il bar Ramazzotti ed il campeggio Tahiti, per circa 200 metri totali. L’intervento, attuato con lo strumento dell’Accordo quadro, ha una spesa pari a 22.000 euro, imputabili ad economie di bilancio.

Contiamo di concludere l’intervento e il progetto globale, che riguarda i 700 metri di costa, con il prossimo bilancio 2021“, conclude il vicesindaco.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button