Lavori del Fiora per condotte all’avanguardia sotto l’Ombrone: a Grosseto acqua non potabile per quattro giorni

Grosseto, tecnologie all’avanguardia per un approvvigionamento idrico sempre più sicuro.

Importante intervento di manutenzione programmata sulla rete idrica del capoluogo: tra sabato 27 e domenica 28 gennaio verranno messe in esercizio le nuove condotte idriche che, attraversando il fiume Ombrone in sub alveo, adducono l’acqua dal campo pozzi al serbatoio del Grancia e da tale serbatoio la distribuiscono alla città. I lavori concludono l’importante intervento che permetterà di dismettere l’attuale attraversamento dell’Ombrone su Ponte Mussolini.

Nel momento in cui si è reso necessario bonificare le condotte ormai usurate infatti, Acquedotto del Fiora ha predisposto il progetto per la posa di sette nuove tubazioni – quattro in più rispetto a ora – in sub alveo mediante tecnica Toc (trivellazione orizzontale controllata), così da salvaguardarle da eventuali ondate di piena del fiume. Contemporaneamente, verrà garantita maggiore sicurezza nell’approvvigionamento idrico grazie alla posa delle quattro condotte aggiuntive, da utilizzare come “riserva” in caso di interventi sulle altre tubazioni o come “potenziamento” in caso di accresciuto fabbisogno idrico. L’investimento complessivo effettuato da Acquedotto del Fiora ammonta a circa un milione e duecentomila euro.

L’effettuazione dell’intervento è stata concordata congiuntamente da Comune e Provincia di Grosseto, Asl, Prefettura e Acquedotto del Fiora, che hanno individuato date e orario per poter sfruttare la chiusura di scuole, uffici e molte attività commerciali.

Per consentire la messa in esercizio delle nuove condotte, dalle 14 di sabato 27 gennaio alle 7 di lunedì 29 gennaio sarà ridotto in modo consistente il flusso idrico a tutta la città di Grosseto, eccetto le frazioni di Marina di Grosseto, Principina a mare e a terra, Istia, Roselle, Braccagni, Alberese, Rispescia, Batignano e Montepescali. La riduzione del flusso determinerà basse pressioni in rete, con possibili sospensioni nell’erogazione di acqua, soprattutto alle utenze situate nelle zone o ai piani più alti.

Inoltre, poiché i lavori potrebbero determinare un temporaneo intorbidimento dell’acqua erogata, in via cautelativa e su proposta della Azienda Usl 9, il sindaco di Grosseto emetterà un’ordinanza di temporanea non potabilità per le giornate di sabato 27 dalle 14, domenica 28, lunedì 29 e martedì 30 gennaio fino alle 13, salvo revoca anticipata, previo esito favorevole dei controlli sulla rete.

Per limitare quanto più possibile gli eventuali disagi, Acquedotto del Fiora raccomanda ai cittadini il massimo risparmio idrico nelle giornate di sabato 27, domenica 28 e lunedì 29 gennaio e inoltre si invitano gli stessi a riempire le autoclavi prima della riduzione dell’erogazione idrica (quindi entro le 14 di sabato 27 gennaio) e a tenerle chiuse nelle delicate fasi di riavvio del flusso (fino alle 7 di lunedì 29 gennaio, salvo imprevisti), così da velocizzare il ritorno delle consuete pressioni in rete e ridurre il rischio di acqua torbida all’interno delle autoclavi.

Controlli qualitativi congiunti tra Fiora e Asl sono programmati a partire da lunedì 29 gennaio, non appena la situazione sarà normalizzata.

Previsti come punti di approvvigionamento dove i cittadini potranno rifornirsi le fontane situate in via Einaudi, via dello Sport, parco Giotto e via del Tiro a Segno, oltre alle “Case dell’acqua” al parco Giotto, Cittadella, Casalone (via Alberto Sordi), via Pirandello e parco di via Leoncavallo.

Nel caso in cui sia necessario ricorrere all’approvvigionamento alternativo tramite autobotti, Acquedotto del Fiora ha già predisposto il piano di emergenza, che prevede autocisterne in stazionamento nelle seguenti aree di sosta: in viale De Amicis/viale Giusti a Barbanella, in piazza Palatucci/via Carnicelli, in piazza del Mercato (area di parcheggio davanti al mercato coperto) e in piazza Barsanti (piazzale dei Circhi). Inoltre, altri quattro mezzi sosteranno in sede per rispondere prontamente a richieste telefoniche provenienti dalla sala operativa della Protezione Civile.

Il personale di Acquedotto del Fiora monitorerà costantemente l’andamento dei lavori, effettuando il controllo delle pressioni in rete su 15 punti dislocati in tutta la città e raccordandosi con Prefettura e Protezione Civile, che saranno a disposizione per tutta la durata dell’intervento nella sala operativa di quest’ultima.

Gli utenti che necessiteranno di segnalare eventuali interruzioni superiori alle 12 ore potranno farlo chiamando il numero verde di Acquedotto del Fiora, 800.356935, gratuito sia da rete fissa che da mobile e in funzione 24 ore su 24.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Top