Home Amiata Giani in visita all’ospedale di Castel del Piano: annunciati più posti letto e integrazione del personale

Giani in visita all’ospedale di Castel del Piano: annunciati più posti letto e integrazione del personale

D’Urso, direttore generale della Asl: “Un ospedale che cerca di dare risposte sempre più adeguate”

di Redazione
0 commento 158 views

Castel del Piano (Grosseto). I 18 posti letto in area medica diventano da subito 23, con l’obiettivo finale di arrivare a 32, la riabilitazione ex articolo 26 passa da 6 a 9 posti letto.

Sono queste alcune delle novità annunciate ieri dal direttore generale della Azienda Usl Toscana sud est, Antonio D’Urso, in occasione della visita del presidente della Regione, Eugenio Giani, all’ospedale di Castel del Piano.

Giani, oltre che dal direttore generale, era accompagnato dal sindaco di Castel del Piano, Michele Bartalini, dalla direttrice sanitaria dell’Asl Toscana sud est Simona Dei, dalla direttrice amministrativa Antonella Valeri, dalla direttrice della Zona Distretto Amiata grossetana, Colline Metallifere, grossetana, Tania Barbi, dla direttore del presidio ospedaliero, dottor Michele Dentamaro, dai direttori di reparto dell’ospedale e da diverso personale sanitario ed amministrativo. Dopo la visita in ospedale il presidente della Regione e i vertici Asl hanno tenuto poi un incontro con i sindaci del territorio nel palazzo comunale.

Gli interventi

L’aumento dei posti letto si unisce agli interventi già in cantiere con i fondi del Pnrr, come la realizzazione della casa di comunità (oltre un milione e mezzo di euro), il rifacimento del sistema antincendio (circa un milione di euro) e la realizzazione del nuovo ascensore dell’ospedale. Sul fronte del personale già avviato l’iter per nuove assunzioni e avanzata la richiesta di un medico dirigente e un geriatria specialista. “E’ necessario integrare il numero degli infermieri e degli Oss a partire dall’assunzione di 6/7 infermieri – ha assicurato il presidente Giani per garantire i servizi e soddisfare i pazienti, ma anche far lavorare meglio gli operatori, e questo noi lo faremo. L’ospedale di Castel del Piano è l’esempio di quanto siano importanti tutti gli ospedali: sia quelli nelle grandi città, con le loro funzioni, che questi che sono presidi fondamentali sul territorio. L’impegno che mi sono dato è che nessuno dei 45 ospedali della Toscana sia mai toccato per motivi di razionalizzazione o di spesa, un impegno che intendo mantenere a tutti i costi”.

“Quella di oggi è stata una tappa importante – ha aggiunto il direttore generale Antonio D’Urso perché l’ospedale di Castel del Piano conferma il suo ruolo. Stiamo aumentando i posti letto, possiamo considerare chiusa una prima integrazione del personale, mentre sul piatto ci sono importanti investimenti strutturali come la casa di comunità. Un ospedale in movimento che tenta di dare risposte sempre più adeguate alle esigenze, non solo di Castel del Piano, ma di tutto il territorio amiatino”.

“Avevano necessità e la voglia di far visitare l’ospedale al presidente della Regione – ha dichiarato il sindaco Michele Bartalini – e abbiamo formulato questo invito come sindaci dell’Amiata e non solo come sindaco di Castel del Piano, proprio per far conoscere la nostra situazione. Un ospedale di cui siamo orgogliosi e mantenuto in modo ottimale, anche se ci sono alcuni aspetti da migliorare per farlo tornare il centro dell’Amiata grossetana. Ci sarà da lavorare, ovviamente, non sarà semplice, ma usciamo soddisfatti da questo incontro”.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

* Utilizzando questo form si acconsente al trattamento dati personali secondo norma vigente. Puoi consultare la nostra Privacy Policy a questo indirizzo

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbero interessare

Le tue preferenze relative alla privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy