Home Costa d'argento “In Segni”: al via le visite guidate nei musei dedicate alle persone con sordità

“In Segni”: al via le visite guidate nei musei dedicate alle persone con sordità

Ecco in cosa consiste l'iniziativa

di Redazione
0 commento 32 views

Grosseto. Abbattere le barriere comunicative e permettere anche alle persone con sordità di conoscere e apprezzare il grande patrimonio archeologico, artistico e ambientale della provincia di Grosseto.

È questo il progetto di turismo esperienziale “Archeologia, musei e territorio In Segni” dedicato alla comunità sorda e organizzato dal Sistema Musei di Maremma, come capofila il Museo archeologico e d’arte della Maremma di Grosseto, in collaborazione con Sp Ens (Ente nazionale sordi), sezione di Grosseto.

Un’iniziativa già organizzata con grande partecipazione nel 2022/23 e che quest’anno prevede inizialmente due visite guidate alla scoperta delle bellezze culturali e naturalistiche del territorio, ogni volta in un luogo e museo diverso, con una interprete Lis per la lingua dei segni, oltre ad operatori museali e guide turistiche del territorio.

La prima tappa è in programma domenica 4 febbraio a Scansano, dove il gruppo avrà modo di visitare il borgo con una guida del territorio e il Museo archeologico della vite e del vino con la rinomata cantina dei Vignaioli, dove avrà luogo anche una piccola degustazione finale.

Il secondo tour si svolgerà domenica 18 febbraio ed avrà come destinazione Orbetello, con il Museo archeologico Polveriera Guzman ed a seguire la Fortezza spagnola di Porto Santo Stefano.

“Siamo molto felici di proseguire con questo progetto – ha dichiarato Irene Lauretti, presidente dei Musei di Maremma –, che conferma l’attenzione all’accessibilità e all’inclusione dei luoghi della cultura. Il superamento delle barriere non solo architettoniche, ma anche cognitive e sensoriali, è un requisito sempre più importante. La sfida più grande è di riuscire a creare percorsi in grado di valorizzare le opere esposte così come la fruizione da parte di molteplici categorie di utenti. Per il nostro sistema è importante portare un nuovo pubblico all’interno dei musei dove può godere di arte, archeologia e quindi di una bellezza che aiuta ad avere una migliore qualità della vita e un maggiore benessere”.

Il progetto “In Segni” è stato realizzato grazie al contributo del bando “Sistemi” della Regione Toscana. Per maggiori informazioni è possibile contattare Sp Ens di Grosseto, al numero 0564.451717, oppure il sito web https://grosseto.ens.it, o il Museo archeologico e d’arte della Maremma, all’indirizzo e-mail: accoglienzamaam@gmail.com.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

* Utilizzando questo form si acconsente al trattamento dati personali secondo norma vigente. Puoi consultare la nostra Privacy Policy a questo indirizzo

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbero interessare

Le tue preferenze relative alla privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy