Pubblicato il: 9 Novembre 2019 alle 13:26

Colline MetallifereGrossetoPolitica

Sanità, Forza Italia: “La Asl corre ai ripari, ma non basta. Un incontro sulle criticità del settore”

Il coordinatore provinciale di Forza Italia, Sandro Marrini, interviene nuovamente sulla sanità maremmana

Meglio tardi che mai: si potrebbe riassumere con questo vecchio proverbio il progetto varato nei giorni scorsi dalla Asl Toscana Sud Est per abbattere le liste di attesa ed accelerare i tempi degli interventi alla cataratta”.

Il coordinatore provinciale di Forza Italia, Sandro Marrini, interviene nuovamente sulla sanità per focalizzare le criticità che permangono nelle strutture ospedaliere della provincia di Grosseto.

E’ sicuramente lodevole l’intervento promosso dall’Azienda sanitaria in merito all’Oculistica, ma si tratta solamente di un provvedimento tampone per nascondere gli altri problemi che attanagliano la sanità in Maremma – spiega Marrini -. Basti pensare alla nuova ala dell’ospedale Misericordia: di fatto una scatola vuota, occupata solamente per metà e sicuramente una struttura non indispensabile per una realtà come il capoluogo maremmano. E’ inutile realizzare sale operatorie all’avanguardia, quando poi mancano medici ed infermieri che devono utilizzarle. A questo proposito, i tagli della Regione hanno fatto sì che i soldi investiti per la nuova ala siano stati uno spreco: una mole di denaro enorme che avrebbe potuto essere impiegata per sanare le carenze che ancora sono presenti in provincia di Grosseto”.

Come Forza Italia, ormai da anni denunciamo le criticità della sanità e solamente adesso, a ridosso delle elezioni regionali, pare che la Asl prenda coscienza del problema – continua il coordinatore provinciale del partito azzurro -. E i progetti messi in campo dall’azienda sanitaria in questi ultimi giorni sembrano non essere sufficienti per dare credibilità agli interventi in sanità, dato che a dare manforte alla stessa Asl arrivano Marras, Giuntini e Termine, che in una conferenza stampa sull’ospedale Sant’Andrea di Massa Marittima snocciolano una serie di numeri. Ecco, se questi dati sono conformi alla realtà e le prestazioni sanitarie sono davvero in aumento, è ancora più necessario irrobustire il personale medico e infermieristico nel nosocomio massetano. La struttura, punto di riferimento per le Colline metallifere e per Follonica, infatti, continua ad essere in sofferenza, fra tagli a reparti e al personale sanitario, oltre ad accusare particolari carenze al Pronto soccorso e a non soddisfare, quindi, le esigenze di cura dei residenti”.

Al termine della sua analisi, quindi, Marrini lancia una proposta: “La conferenza stampa del Pd sull’ospedale di Massa Marittima è sembrata un vero e proprio spot elettorale in vista delle prossime Regionali. Dato che in sanità ogni differenza politica dovrebbe essere azzerata e non esistono colori di partito, sarebbe stato più opportuno che un simile incontro con la stampa fosse stato organizzato dalla stessa Asl, che avrebbe dovuto invitare anche i parlamentari maremmani – termina il coordinatore provinciale di Forza Italia -. A questo punto, chiediamo all’Azienda sanitaria di smettere di nascondere le lacune della sanità dietro a progetti sporadici e di organizzare un vero e proprio incontro pubblico per analizzare le problematiche del settore insieme ai cittadini, a cui partecipi anche il direttore generale Antonio D’Urso. Noi di Forza Italia saremo i primi a promuovere un incontro aperto non solamente agli elettori di centrodestra, ma a tutti gli utenti, perché la sanità appartiene ai grossetani e non ad un organismo di partito o ad un’istituzione sanitaria”.

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su