Pubblicato il: 15 Giugno 2016 alle 14:57

GrossetoPolitica

Verso il ballottaggio: parte della sinistra si schiera con Lorenzo Mascagni

Abbiamo ricevuto e pubblichiamo integralmente l’appello al voto per Lorenzo Mascagni sottoscritto da un nucleo di persone appartenenti a vario titolo alla sinistra grossetana:

“Il Comune di Grosseto non andrà in mano a Vivarelli Colonna ed al Centrodestra! Faremo di tutto, votando e sollecitando gli elettori, per contribuire ad evitare questo esito nefasto per la nostra città. Veniamo da percorsi diversi, ma apparteniamo tutti ad un’area politico culturale democratica fortemente connotata a sinistra. Non ci interessa in questa fase recriminare sui risultati del primo turno, per il quale abbiamo fatto scelte diverse. Quello che ci accomuna però è una critica severa nei confronti dell’operato del Pd e del Centrosinistra. Il nostro giudizio rimane negativo e critico rispetto a diversi punti come:  

  • il rifiuto assoluto di guardare alla propria sinistra negando nei fatti alcun confronto; 
  • l’opzione di fare primarie convulse e fratricide;
  • la testardaggine di imbarcare figure storicamente di destra;
  • la non condivisione di molti punti programmatici;
  • molte scelte realizzate dell’amministrazione uscente.

Tutto ciò non ci impedisce, tuttavia, di vedere le differenze tra i due scenari possibili che possono determinarsi il 19 giugno:

  • uno scenario inquietante: la vittoria del Centrodestra dai connotati più conservatori di quelli del periodo Antichi, con il prevalere di forze come Lega Nord e Fratelli d’Italia ed addirittura con rappresentanti di Casa Pound. Un futuro nel quale i valori di apertura, di accoglienza, di solidarietà, di socialità, di laicità e dei diritti sarebbero fortemente a rischio;
  • uno scenario auspicabile: la vittoria di Lorenzo Mascagni, che potrebbe riaprire un percorso di confronto costruttivo partecipato, innovativo se una volta eletto sindaco saprà dare seguito alla promessa di forte cambiamento nella scelta di competenze e persone, nel modo trasparente di fare politica e nel modo di amministrare la cosa pubblica, riaprendo un collegamento più aperto con la comunità.

Manteniamo, pertanto, tutte le nostre riserve critiche e la nostra totale autonomia, ma domenica 19 giugno daremo con convinzione il nostro voto democratico e antifascista a Lorenzo Mascagni avendo fiducia che egli possa riaprire una fase nuova per Grosseto ed anche che il Centrosinistra possa davvero, parafrasando qualcuno, ‘cambiare verso’!!!“.

I firmatari

I firmatari del documento sono: Lorella Brignoli, Maria Grazia Buonamici, Cristina Citerni (capogruppo di Sel nel Consiglio comunale uscente), Giuseppe Corlito (presidente dell’Anpi di Grosseto), Lucio Corsetti, Floriano Faragli, Marco Giuliani, Paola Magi, Luca Mangani, Simone Morante, Roberto Mori, Mario Nanni, Luca Neri, Alessandro Ramacciotti, Claudio Renzetti (segretario provinciale della Cgil), Nadia Rico, Flavio Tattarini (ex sindaco di Grosseto).

Altre adesioni possono pervenire via e.mail, all’indirizzo [email protected], oppure sui social  network, attraverso i profili dei firmatari.

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su