GrossetoScuola

Grosseto: nasce ufficialmente l’Istituto tecnico ad indirizzo agroalimentare

Oggi, nella sede dell’Istituto “Leopoldo II di Lorena” a Grosseto, è stato sottoscritto l’atto costitutivo della fondazione dell’Istituto tecnico superiore “E.A.T. – Eccellenza agroalimentare toscana”, a cura dello Studio Notai Detti Menchetti di Grosseto.

La firma congiunta di 36 soggetti che sancisce la nascita di E.A.T. – commenta Emilio Bonifazi, presidente della Provincia di Grosseto – è un evento da ricordare. Segna una svolta di crescita per la formazione  nella nostra terra. L’agroalimentare è indubbiamente una vocazione e, da oggi, ci attrezziamo ulteriormente per dare risposte qualificate e creare lavoro. Formeremo professionisti per la Maremma e per la Toscana, offriremo opportunità alle nostre giovani generazioni“.

A Grosseto nasce ufficialmente l’Istituto tecnico superiore ad indirizzo agroalimentare: una scuola innovativa, destinata a quei diplomati che desiderano specializzarsi in un settore strategico per il nostro territorio – commenta Leonardo Marras, candidato del Partito democratico al Consiglio regionale -.  Sono orgoglioso che finalmente dopo un lavoro preparatorio durato molto tempo sia ufficiale la nascita e l’operatività di questo importante polo formativo. Due anni di studio per diventare dei professionisti giovani, ma altamente qualificati, in grado di offrire alle imprese competenze che possano fare la differenza”.

Un’offerta formativa che pone la Maremma all’avanguardia, ma che non nasce da nulla: la Provincia di Grosseto, negli ultimi 6 anni, ha deciso di investire molto nella scuola, innovando i percorsi di studio e garantendo una presenza capillare dell’offerta in un territorio vasto come il nostro. Ma non solo: ci siamo impegnati per fornire al mercato quelle figure professionali che possano interpretare e governare al meglio le nuove tendenze economiche – continua Marras -. Quelle figure che, più di altre, possano essere strumento al servizio, ad esempio, dello sviluppo della qualità agroalimentare della Maremma e dell’Amiata. L’istituto ‘Leopoldo di Lorena’ ed il suo dirigente scolastico, Alfonso De Pietro, hanno intuito prima di tutti l’importanza di questa proposta e l’hanno fatta propria, permettendo la nascita di una scuola che si candida ad essere punto di riferimento per tutta la Toscana“.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button