Politica

L’ex Ministro Centinaio incontra i balneari: “Grosseto ha aperto una strada sulla Bolkestein”

Se i balneari di Marina di Grosseto e Principina hanno un futuro è grazie all’ex Ministro Gianmarco Centinaio, all’assessore al demanio del Comune di Grosseto Riccardo Megale e al sindaco Antonfracesco Vivarelli Colonna, che in un periodo critico hanno affrontato il delicato tema della proroga delle concessioni demaniali”.

Lo sostiene la Lega di Grosseto dopo la sorpresa che l’ex Ministro di agricoltura e turismo ha voluto fare ai balneari, andandoli a trovare al termine di un incontro in Confagricoltura.

“Innanzitutto ringraziamo Gianmarco Centinaio e Confagricoltura, con i suo presidente Attilio Tocchi ed il direttore Paolo Rossi, per aver organizzato un interessate ed importante dibattito in vista delle elezioni regionali – scrive la Lega -. Con l’occasione Centinaio, che è stato autore della battaglia in Europa per posticipare di quindici anni gli effetti della direttiva Bolkestein, ha voluto salutare anche i balneari di Grosseto insieme all’assessore Megale. Il Comune di Grosseto è stato il primo a dare seguito alla legge dell’ex Ministro, pur non potendo contare, dopo la caduta del precedente Governo, sui decreti attuativi. Questo a dimostrazione che l’impostazione del lavoro portato avanti da Centinaio era buono e su questo ha potuto inserirsi l’assessore Megale con i suoi uffici e condurlo in porto”.

Un saluto che Centinaio ha rivolto ai balneari marinesi intervenuti numerosi per riconoscere l’apprezzamento verso quanto l’ex Ministro ha fatto in loro favore e verso l’assessore Megale che, primo in Italia, ha sfruttato le opportunità che la norma prevedeva e poi ripresa da vari Comuni della Penisola, tanto da ricevere i complimenti anche dal leader della Lega Matteo Salvini.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button