Home Amiata Rave party illegali: emessi 27 divieti di ritorno in due comuni maremmani ai partecipanti

Rave party illegali: emessi 27 divieti di ritorno in due comuni maremmani ai partecipanti

Il provvedimento è stato emesso dal Questore di Grosseto

di Redazione
0 commento 122 views

Indice dei contenuti

Grosseto. Il Questore di Grosseto ha emesso 27 provvedimenti di divieto di ritorno nei confronti di altrettante persone che avevano partecipato a rave party illegali nel mese di aprile del 2022 a Cinigiano e nel mese di luglio a Tirli, nel comune di Castiglione della Pescaia, alcune delle quali con precedenti relativi a invasione di terreni, commessi in occasione della partecipazione a precedenti “rave party” illegali. In precedenza erano già stati emessi dal Questore altri 15 analoghi provvedimenti sempre per la partecipazione ai rave party in questione, in occasione dei quali era stato necessario sgomberare  l’area occupata abusivamente attraverso l’azione delle Forze di Polizia. 

L’indagine

La Divisione Anticrimine della Questura di Grosseto ha svolto in merito un’articolata e complessa istruttoria, attraverso una puntuale ricostruzione dei fatti ed in relazione ai reati commessi, al termine della quale sono stati emessi i provvedimenti del foglio di via che comporta il divieto di recarsi rispettivamente nei comuni di Castiglione della Pescaia e Cinigiano per il periodo di tre anni, ritenendo sussistenti a loro carico chiari elementi di pericolosità sociale e non essendosi evidenziato alcun legame degli stessi, né di tipo lavorativo, né di residenza o familiare con i predetti Comuni.

Ulteriori fogli di via verranno emessi prossimamente nei confronti di altri partecipanti ai suddetti rave party illegali.

I fogli di via

Dall’inizio dell’anno, il Questore di Grosseto ha complessivamente emesso 45 provvedimenti di rimpatrio con foglio di via obbligatorio e divieto di ritorno in vari comuni della provincia di Grosseto, dato quest’ultimo in consistente aumento rispetto allo scorso anno.

L’emanazione delle misure di prevenzione personali del foglio di via obbligatorio con divieto di ritorno da parte del Questore rientra nel più ampio concetto della cosiddetta polizia di sicurezza, cioè quella branca dell’attività di polizia amministrativa che la legge connette all’Autorità di pubblica sicurezza, diretta a prevenire atti o attività contrastanti con l’ordinamento giuridico oppure in grado di infrangere l’ordinata e sicura convivenza sociale, dato quest’ultimo in forte incremento rispetto allo scorso anno.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

* Utilizzando questo form si acconsente al trattamento dati personali secondo norma vigente. Puoi consultare la nostra Privacy Policy a questo indirizzo

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbero interessare

Le tue preferenze relative alla privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy