AttualitàGrosseto

Emergenza Coronavirus, le autoscuole: “Chiusi da 3 mesi, vogliamo risposte certe dal Governo” – VIDEO

Questa mattina, alcuni rappresentanti della categoria si sono ritrovati di fronte alla sede della Motorizzazione di Grosseto per un simbolico flash mob

Vogliamo risposte certe dal Governo per fare ripartire le nostre attività“.

E’ questo il grido d’allarme lanciato dai titolari delle autoscuole della provincia di Grosseto.

Questa mattina, alcuni rappresentanti della categoria si sono ritrovati di fronte alla sede della Motorizzazione di Grosseto per un simbolico flash mob. Dopo aver sostato per alcuni minuti di fronte al cancello della struttura, hanno spiegato i motivi della loro protesta.

 “Con il Dpcm del 9 marzo è stato sospeso ogni tipo di corso e non abbiamo potuto più, ovviamente, organizzare anche gli esami – spiega Luciano Ferrini, dell’autoscuola Ferrini, che interviene in rappresentanza delle autoscuole presenti all’iniziativa davanti alla Motorizzazione -. I Dpcm successivi non hanno mutato la situazione. Avremmo dovuto riaprire il 20 maggio, ma al momento non abbiamo ricevuto risposte in merito e, di fatto, non lavoriamo da oltre tre mesi, con conseguenti difficoltà economiche. Nei giorni scorsi, abbiamo adeguato anche le nostre aule per rispettare le norme sul distanziamento sociale, abbiamo sistemato i banchi a più di un metro di distanza l’uno dall’altro e adesso vogliamo che il Ministero del Trasporti faccia un decreto ad hoc per far ripartire le nostre attività“.

Le autoscuole sono chiuse da mesi – sottolinea Davide Pecci, funzionario di Cna Grosseto, presente alla manifestazione – e quando potranno riaprire dovranno sostenere dei costi per adeguare le loro strutture alle prescrizioni del Governo, che non saranno certo compensati dai ricavi per lo svolgimento dei corsi”.

Al flash mob sono intervenuti anche Marco Piccinelli, dell’autoscuola Xenon; Sara Minozzi e Tiziana Balocchi, dell’autoscuola Quadrifoglio; Roberto Li Vigni, dell’autoscuola Argentario.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button