Pubblicato il: 5 Giugno 2019 alle 15:04

CronacaIn evidenza
Popolari

I Carabinieri celebrano il 205° anniversario della fondazione: consegnate le ricompense. Tutti i premiati

Questa mattina, nella sede del Comando provinciale di Grosseto, ha avuto luogo la celebrazione del 205° anniversario della fondazione dell’Arma

Questa mattina, nella sede del Comando provinciale di Grosseto, ha avuto luogo la celebrazione del 205° anniversario della fondazione dell’Arma dei Carabinieri.

Alla cerimonia militare, presieduta dal Comandante provinciale dei Carabinieri di Grosseto, Colonnello Carlo Bellotti, hanno preso parte il Prefetto di Grosseto, Cinzia Torraco, e autorità civili, militari e religiose della provincia, oltre alle associazioni combattentistiche e d’Arma.

Resi gli onori  al Comandante provinciale,  è stato letto il messaggio del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, e dell’Ordine del giorno del Comandante generale dell’Arma dei Carabinieri, Generale di Corpo d’armata Giovanni Nistri.

Ha poi preso la parola il Colonnello Carlo Bellotti.

Nel corso della cerimonia a Grosseto sono state consegnate delle ricompense a militari meritevoli:

Encomio semplice del Comandante della legione Carabinieri “Toscana”

al Capitano Giovanni Palermo, al Luogotenente Alessio Nerozzi, al Brigadiere Capo Qualifica Speciale Giovanni Angelo Puggioni, all’Appuntato Scelto Qualifica Speciale Marco Fiorillo:

Comandante e addetti a nucleo investigativo e addetto a stazione capoluogo, evidenziando elevata professionalità, spiccato intuito investigativo e non comune spirito di sacrificio, conducevano articolata indagine che permetteva di disarticolare un sodalizio criminale dedito alla commissione dei reati di estorsione, truffa e riciclaggio in danno di anziani. L’operazione si concludeva con l’esecuzione di 7 misure cautelari emesse dall’autorità giudiziaria ed il rinvenimento di denaro e preziosi per un valore di oltre 50.000 euro, suscitando il plauso delle autorità e della popolazione, elevando il prestigio dell’istituzione”.

(Provincia di Grosseto e territorio nazionale, marzo 2017  – agosto 2018)

Encomio semplice del Comandante della legione Carabinieri “Toscana”

al Capitano Marco Da San Martino, al Luogotenente Carica Speciale Antonio Dessì, al Vice Brigadiere Salvatore Scuderi:

Comandanti e addetti a Nucleo investigativo e nucleo operativo di compagnia distaccata, evidenziando elevata professionalità, spiccato intuito investigativo e non comune spirito di sacrificio, conducevano articolata indagine che permetteva di disarticolare un sodalizio criminale dedito alle estorsioni, realizzate con l’aggravante del metodo mafioso, in danno di un imprenditore. L’operazione si concludeva con l’arresto di tre persone ed il rinvenimento di una pistola con matricola abrasa e relativo munizionamento, suscitando il plauso delle autorità e della popolazione, elevando il prestigio dell’istituzione”.

(Provincia di Grosseto e territorio nazionale, marzo 2017  – agosto 2018)

Attestato di merito del Comandante provinciale di Grosseto:

ai Luogotenenti Carica Speciale Marco Quattrocchi, Alessandro Rossi, Luogotenente Alessandro Castelli, Maresciallo Maggiore Aurelio Siano, Maresciallo Capo Alessandro Pascolini, Maresciallo Ordinario Alessandro Canciello, Vice Brigadieri Enzo Granese, Giovanni Cuccaro, Appuntati Scelti Massimo Mariani, Marco Maggi.

Comandante e addetti a stazioni distaccate e addetti a nucleo operativo e radiomobile di Compagnia capoluogo, a seguito di una serie di furti in abitazione nel corso dei quali veniva asportata refurtiva di ingente valore, dando prova di acume investigativo e di altissima professionalità, avviavano e conducevano complessa attività di indagine che consentiva di individuare una banda organizzata attiva nel Lazio e in Maremma. L’operazione si concludeva con l’esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere a carico di tre pregiudicati originari della provincia di Roma ritenuti responsabili di tre furti in abitazioni di Castiglione della Pescaia e Grosseto”.

(Provincia di Grosseto e Cerveteri (RM) luglio  – novembre 2018)

Attestato di merito del Comandante provinciale di Grosseto:

ai Luogotenenti Carica Speciale Antonio Baldassarri, Mauro Pietrucci, Antonio Dessì, Vice Brigadiere Stefano D’Ambrosio, Car. Michele Peccerella:

 “Addetti ad aliquota operativa di Compagnia distaccata e a stazione capoluogo, dando prova di spiccata capacità investigativa e di elevata professionalità, a seguito di rapina a mano armata ai danni di gioielleria con ingente bottino, avviavano e sviluppavano articolate e protratte indagini che portavano a raccogliere gravi indizi di reità in ordine all’episodio delittuoso a carico di due donne e due uomini. L’operazione si concludeva con l’esecuzione di ordinanza di custodia cautelare a carico di quattro pregiudicati, il sequestro dell’autovettura rubata usata per la rapina e il recupero di parte della refurtiva

(Follonica, marzo-aprile 2019)

Attestato di merito del Comandante provinciale di Grosseto:

al Luogotenente Alessandro Castelli, Marescialli Maggiori Aurelio Siano, Marco Caprio, Vice Brigadiere Enzo Granese, Appuntati Scelti Qualifica Speciale, Franco Pannaccione, Michele Rosati, Appuntati Scelti, Massimo Mariani, Marco Maggi;

Comandanti e addetti a stazioni distaccate e addetti a nucleo operativo e radiomobile di Compagnia capoluogo, dando prova di sagace impegno, intuito investigativo ed alta professionalità, conducevano articolate indagini che consentivano di identificare i responsabili di tre rapine a mano armata a danno di due farmacie ed una tabaccheria che avevano suscitato vivo allarme sociale. L’operazione si concludeva con l’esecuzione di una ordinanza di custodia cautelare in carcere a carico di due pregiudicati”.

(Grosseto, gennaio-marzo 2019)

Attestato di merito del Comandante provinciale di Grosseto:

al Vice Brigadiere Stefano Brunori, Car. Mirco Corsi:

Addetti ad aliquota radiomobile di compagnia distaccata, durante l’esecuzione di posto di controllo notturno sulla SS 1 Aurelia, insospettiti dal malfunzionamento dell’apparato radio di bordo in coincidenza con il transito di due autovetture che procedevano a velocità sostenuta, si ponevano al loro immediato inseguimento, riuscendo a bloccarle in provincia contermine con l’ausilio di altri commilitoni nel frattempo allertati. L’operazione si concludeva con il recupero di un’autovettura rubata poco prima in Grosseto, il sequestro di un disturbatore di frequenze utilizzato per neutralizzare l’antifurto elettronico del mezzo e l’arresto per furto dei due pregiudicati di origine campana rispettivamente alla guida dell’auto rubata e di altro mezzo utilizzato quale staffetta”.

(Capalbio (GR) e Montalto di Castro (VT), 25 ottobre 2018)

Attestato di merito del Comandante provinciale di Grosseto:

al Luogotenente Carica Speciale Paolo Biondi, Luogotenente Giampietro Mazzi:

 “Comandante di N.o.r.m. di Compagnia e di stazione distaccate, intervenuti nottetempo a seguito di esplosione di colpi d’arma da fuoco contro vettura in sosta, dando prova di prontezza operativa e acume investigativo, avviavano e conducevano articolate indagini che portavano all’identificazione dei responsabili del gesto che aveva suscitato vivo allarme sociale nella comunità di riferimento. L’operazione si concludeva con la denuncia in stato di libertà di due persone e con il sequestro di due pistole”.

(Sorano (GR) e Canino (VT), febbraio  – aprile 2019)

Attestato di merito del Comandante provinciale di Grosseto:

al Vice Brigadiere Massimiliano Rossi, Appuntato Scelto Angelo Milone:

Addetti ad aliquota radiomobile di compagnia distaccata, nel corso di servizio perlustrativo notturno, dando prova di non comune intuito ed elevata prontezza operativa, intercettato un furgone sospetto che tentava di sottrarsi al controllo, riuscivano a bloccare il mezzo e ad identificarne gli occupanti dopo un breve inseguimento. L’intervento portava all’arresto di due pregiudicati per porto abusivo di armi clandestine e ricettazione nonchè al sequestro di due fucili, uno dei quali a canne mozze, con matricola abrasa”.

(Gavorrano (GR), 26 aprile 2019)

Attestato di merito del Comandante provinciale di Grosseto:

al Maresciallo Maggiore Maurizio Sementilli, Appuntato Scelto Qualifica Speciale  Antonio Carracino:

Addetti a sezione radiomobile di Compagnia capoluogo, intervenuti a seguito di segnalazione di un cittadino, dando prova di elevata professionalità e prontezza operativa, individuavano e bloccavano un soggetto extracomunitario che, resosi poco prima responsabile di un brutale tentativo di violenza carnale ai danni di una donna, si stava dando alla fuga. L’operazione si concludeva con la sottoposizione a fermo di indiziato di delitto del responsabile, successivamente condannato a pena esemplare”.

(Grosseto, 1 novembre 2019)

Attestato di merito del Comandante provinciale di Grosseto:

al Luogotenente C.S. Paolo Biondi, Luogotenente Giampietro Mazzi, Brig. Ca. Daniele De Angelis, Brig. Ca. Roberto Parente, App.Sc. Amerigo Forti.

 “Comandanti e addetti a N.o.r.m. di compagnia e di stazione distaccate, dando prova di tenace impegno e spiccata professionalità,  a seguito di furto di ingente valore consumato ai danni di caseificio della zona, sviluppavano articolata attività d’indagine che portava alla denuncia in stato di libertà per ricettazione di un imprenditore della provincia di Bari ed al recupero di parte della refurtiva”.

(Sorano (GR) e Molfetta (BA), gennaio-aprile 2019)

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su