Home Colline Metallifere Sanità, il Comune: “Mancano pediatria, infermieri e logopedista, la Asl intervenga”

Sanità, il Comune: “Mancano pediatria, infermieri e logopedista, la Asl intervenga”

di Redazione
0 commento 115 views

Gavorrano (Grosseto). Con un comunicato, il sindaco, la Giunta e i consiglieri della maggioranza che governa Gavorrano esprimono il loro “profondo disappunto per la situazione dei servizi sanitari del nostro territorio”.

“Aver appreso dai cittadini che dal primo marzo la pediatra che copriva la zona più popolosa del Comune avrebbe lasciato la sua condotta senza essere stati avvisati ufficialmente dalle strutture della Asl sud-est è da considerarsi quantomeno una mancanza grave sul piano istituzionale e mancanza di rispetto verso la cittadinanza – continua la nota -. Ci sarebbe piaciuto essere informati per comunicarlo ai cittadini, magari dando notizia della sostituzione che vogliamo sia la più rapida possibile e che non si ripeta quanto avvenuto nel passato, quando si è atteso un anno per avere a disposizione un nuovo pediatra”.

“Vorremmo fare presente anche la situazione attuale del Distretto sanitario per quanto concerne la presenza del personale infermieristico. Negli ultimi anni si è passati dalla presenza di quattro infermiere, che portavano avanti egregiamente tutti i servizi, compresi quelli domiciliari, alla totale assenza di infermieri destinati al distretto di Gavorrano. Anno dopo anno il numero si è sempre più ridotto fino allo zero attuale, se non per una presenza saltuaria e per quella di una Oss che, pur svolgendo molto bene il suo ruolo, non può sostituire le infermiere – termina il comunicato -. Gavorrano non è un comune di secondo piano, pensiamo che la permanenza di un Distretto sanitario voglia dire servizi efficienti e territorialmente validi. In questo modo non ha senso, in quanto non corrisponde ai piani territoriali che parlano di medicina e servizi vicini ai cittadini. Vogliamo ricordare infine che anche il servizio svolto dal logopedista è scoperto da oltre un anno. Sollecitiamo, quindi, la Asl ad intervenire rapidamente per colmare le molte lacune aperte nella sanità gavorranese”.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

* Utilizzando questo form si acconsente al trattamento dati personali secondo norma vigente. Puoi consultare la nostra Privacy Policy a questo indirizzo

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbero interessare

Le tue preferenze relative alla privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy