Pubblicato il: 7 Ottobre 2019 alle 13:05

AmbienteGrosseto

Rifiuti, la Cgil: “L’assessore rimprovera i lavoratori, ma la colpa è del Comune che taglia servizi”

"Invitiamo caldamente l’assessore a fare pace con sé stessa"

«All’assessore all’ambiente Simona Petrucci che fa ronde sovraniste per “controllare” i dipendenti di Sei Toscana – dichiara Salvatore Gallotta, segretario della Funzione pubblica Cgil – dico molto semplicemente: chi è causa del suo mal, pianga sé stesso.

Quelli che lei sostiene essere disservizi inaccettabili nella pulizia di piazze e strade di Grosseto, infatti, sono la diretta conseguenza delle scelte che lei ha fatto in veste di assessore per risparmiare risorse e poter dire ai cittadini di aver abbassato la Tari. Scelte approvate e recepite da Sei Toscana. Troppo facile, infatti, tagliare il budget, il numero di passaggi delle spazzatrici e di svuotamento dei cassonetti, e poi andarsela a prendere in strada con i lavoratori. Aggredendoli verbalmente di fronte ai cittadini e filmandoli. Un comportamento da “giustiziera della notte” che è francamente inaccettabile, oltre che patetico.

I lavoratori di Sei Toscana, inoltre, non lavorano in base al proprio ghiribizzo, ma seguendo dal punto di vista operativo precisi ordini di servizio che indicano orari e cadenze periodiche, zone e modalità d’intervento: dallo spazzamento, all’utilizzo di soffioni, mezzi aspiranti o altro, fino al numero dei passaggi di svuotamento dei cassonetti. Tutti piani di lavoro concordati dall’azienda proprio con il Comune.

In definitiva, quindi, invitiamo caldamente l’assessore a fare pace con sé stessa. Se vuole una pulizia più puntuale ed accurata ci metta più risorse: questo le compete. Quanto ai suoi interventi sul campo, invece, dovrebbe tener presente che gli addetti di Sei Toscana si alzano alle quattro o cinque della mattina per fare bene il loro lavoro con i mezzi che vengono loro messi a disposizione. E che nessuno di loro “girella a vuoto”. Per questo la diffidiamo formalmente dal molestare i lavoratori mentre svolgono il proprio compito».

Tag
Mostra di più

Un commento

  1. Signori… siamo veramente ma veramente seri.. CGIL mi sapete spiegare da dove traete le informazioni senza avere neanche fatto l’accesso agli atti ne tanto meno aver visto e/o letto le richieste da parte degli utenti… mi sapete dire dati alla mano dove l’assessore ha MOLESTATO i dipendenti? sapete che siete passibili di denuncia? sapete che le segnalazioni vengono riscontrate sempre?? no non lo sapete perchèla vostra azione è totalmente in MALAFEDE!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su