Pubblicato il: 15 Novembre 2017 alle 15:32

GrossetoNotizie dagli Enti

Vigili del Fuoco, chiude il presidio di Scansano: “Scelta scellerata che penalizza il territorio”

Il nostro territorio è messo di nuovo spalle al muro a causa di una normativa che, di fatto, farà sparire il presidio assicurato dei Vigili del fuoco di Scansano“.

A dichiararlo è il presidente della Provincia di Grosseto, Antonfrancesco Vivarelli Colonna.

“Un punto di riferimento attivo tutto l’anno e in particolar modo in estate, quando poteva contare su una formazione di cinque uomini sempre a disposizione delle emergenze riscontrate nella zona – spiega Vivarelli Colonna -. Da questo mese il servizio non sarà più garantito. Un’enorme perdita che espone ed esporrà la zona e di fatto la popolazione a una situazione di pericolo e andrà a caricare di ulteriore lavoro il Comando provinciale dei Vigili del fuoco, già messo a dura prova“.

“Ho ricevuto i rappresentanti di Cisl, Cgil, Uil, Usb Conapo delle segreterie provinciali e del personale permanente e volontario in servizio a Scansano, personale che per anni ha tutelato il comprensorio – continua Vivarelli Colonna -. E ho assicurato che mi sarei battuto per vincere questa battaglia. A mancare del tutto sono logica e buon senso: siamo arrivati al punto che ogni ente pensa al proprio obiettivo, senza tener conto di quali siano gli effetti a cascata sulle altre istituzioni e soprattutto sulla popolazione. E questo avviene anche in tema di sicurezza. Basti pensare all’assorbimento nel Corpo dei Carabinieri della Forestale, ma anche alla Provincia che è stata spogliata delle sue funzioni e delle sue risorse: adesso, invece di pensare a mantenere attivi gli altri presidi sul territorio, magari rafforzandoli come sarebbe logico, si vanno a ridurre ulteriormente le forze in campo. E ciò avviene in un anno particolare per la nostra provincia, tra quelle messe in ginocchio dagli incendi“.

“Un’assurdità. Un paradosso inaccettabile: si taglia il personale e si aumentano gli indennizzi dovuti ai danni di queste catastrofi – termina Vivarelli Colonna -. Dov’è il vantaggio? Da presidente della Provincia non posso permettermi di stare fermo a guardare. Sarebbe come dare il mio consenso a questa scelta scellerata“.

Nella foto, da sinistra: Francesco Barzagli, Salvatore Gallotta, Vivarelli Colonna e Aldo Mazzi

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su