Colline del FioraCultura & Spettacoli

Manciano street music festival: Nada inaugura la manifestazione

Sul palco anche Nicky Nicolai e Stefano Di Battista, oltre alla Bandabardò

Si alza ancora un po’ il sipario sulla dodicesima edizione del Manciano street music festival per svelare i nomi dei due artisti che apriranno le prime due serate.

La kermesse, promossa dall’associazione musicale “Diego Chiti” e patrocinata dal Comune, con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze, Banca Tema Terre Etrusche e di Maremma, Terme di Saturnia Natural Destination e con il sostegno del Ministero dei beni artistici e culturali attraverso il Fondo unico per lo spettacolo, torna dal 21 al 24 luglio per offrire al pubblico quattro notti di grande musica.

E se a chiudere il festival, come annunciato qualche settimana fa, sarà la Bandabardò con Cisco ad aprire le danze, giovedì 21 luglio, sarà un’altra grande artista, molto amata dal pubblico maremmano: Nada, accompagnata da Andrea Mucciarelli alla chitarra, salirà sul palco del Manciano street music festival proponendo un repertorio ricco e variegato, che unisce le sue ultime produzioni ai pezzi che l’hanno resa celebre e ai classici della tradizione toscana.

Dal duo voce e chitarra si passa, venerdì 22 luglio, a Nicky Nicolai e Stefano Di Battista Big Band che presentano lo spettacolo “Mille bolle blu”. Lo show, nato da un’idea di Gino Castaldo, mette insieme l’estro creativo del sax di Stefano Di Battista e la voce, inconfondibile, di Nicky Nicolai, accompagnati da una big band di dodici elementi che faranno rivivere al pubblico i grandi successi italiani e internazionali degli anni Sessanta e Settanta, reinterpretandoli in chiave swing e jazz. Un concerto che dimostra, in concreto, che il passato non è mai passato.

In attesa di svelare anche l’ultimo dei quattro concerti principali della dodicesima edizione, che sarà annunciato a breve, il calendario del Manciano street music festival si arricchirà anche quest’anno di altri eventi musicali.

Altri due concerti di qualità e di livello – spiega Michele Santinelli, presidente dell’associazione ‘Diego Chiti’ e direttore artistico del Manciano street music festival – che si vanno ad aggiungere alla Bandabardò e Cisco nel cartellone 2022. Come sempre abbiamo cercato di proporre un programma eterogeneo, adatto a gusti e pubblici diversi. Siamo convinti che sia la strategia giusta per far crescere il festival e far conoscere e apprezzare Manciano e, in generale, il nostro territorio. Continuiamo a lavorare e nelle prossime settimane sveleremo l’ultimo artista delle quattro serate principali e una serie di eventi che precederanno la kermesse“.

Gli spettacoli

Nada Duo – Giovedì 21 luglio 2022

L’artista, accompagnata da Andrea Mucciarelli alla chitarra, ripropone il concerto del “Nada Trio”, un progetto nato nel 1994 con la collaborazione di Fausto Mesolella e Ferruccio Spinetti, chitarra e contrabbasso degli Avion Travel. Dalla loro unione nasce un disco molto apprezzato, seguito da tanti concerti in Italia e in Europa, e un progetto documentato da un cd dal tiolo “Nada Trio” che vince, tra gli altri, il premio Tenco e il premio Musicultura di Recanati. Nel 2017 Nada, Fausto Mesolella e Ferruccio Spinetti nell’inverno tornano in studio e registrano insieme un nuovo album “Nada Trio: la posa”, distribuito da Warner con la produzione di Fausto Mesolella e Nada. E’ proprio alla fine delle registrazioni che scompare il grande Fausto Mesolella, il 30 marzo 2017.

In questo particolare concerto, Nada ripropone buona parte di questi due lavori musicali in cui è accompagnata da Andrea Mucciarelli, talentuoso chitarrista della scuola jazz/blues senese. Lo spettacolo comprende brani come “Il porto di Livorno” (di Piero Ciampi), la popolare “Ma che freddo fa”m grandi successi come “Amore disperato”, “Il cuore è uno zingaro”, “Ti stringerò” e classici della tradizione popolare, come “Maremma” e “Malachianta”, fino alle canzoni di oggi (“Guardami negli occhi”, “Luna in piena” e “Senza u, perché”, colonna sonora di “The Young Pope”) in cui, oltre ad essere interprete, Nada è anche autrice.

Nicky Nicolai e Stefano Di Battista Big Band “Mille bolle blu”

Da “Se stasera sono qui” a “Non gioco più”, da “Se telefonando” a “Che sarà”, fino a “All my loving” e “Smoke on the water” e molti altri ancora. “Mille bolle blu” è un concerto spettacolo, un viaggio su spartiti che attraversano l’immaginario musicale che ci tiene legati agli anni ’60 – ’70. Quegli anni ci hanno consegnato la più potente stagione creativa della storia della musica italiana contemporanea e lo spettacolo ne vuole evocare l’immagine gioiosa e gloriosa, come suggerito dal titolo stesso che ne sottolinea la dimensione di gioco e creatività. La tecnica al servizio dell’espressività: virtuosismi vocali e strumentali per un concerto elegante e raffinato, ma allo stesso tempo capace di farsi ascoltare da tutti. E’ questa la magia che nasce dal connubio tra la splendida voce di Nicky Nicolai e il magistrale sax di Stefano Di Battista, coppia (sul palco e nella vita) di artisti conosciuti e stimati in tutto il mondo. Il cuore della scaletta è dedicato ad alcuni grandi successi di Mina. Non è certo casuale il “titolo” del concerto: “Le mille bolle blu”, in omaggio alla Tigre di Cremona. La musica, si sa, può essere una favolosa macchina del tempo. Ci sono brani che sanno proiettarci in un momento specifico della nostra vita, melodie che ci mandano sottobraccio con il nostro passato e canzoni che ci fanno rivivere emozioni che credevamo lontane. La Big Band composta da 13 straordinari elementi, è deus ex machina, in grado di portarci in qualsiasi luogo. La bellezza, il sogno e la potenza che ne scaturiscono ci fanno riscoprire alcune gemme della musica italiana (e non solo).

Per informazioni e per acquistare i biglietti: www.mancianostreetmusicfestival.com

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button