GrossetoPolitica

Suolo pubblico, no alla riduzione delle tariffe: respinta la mozione di Cerboni

"Le attività economiche non possono rimetterci per le ripicche della politica"

Edicole, bar, ristoranti, cantieri edili, etc… non avranno per il 2022 le stesse agevolazioni degli ultimi 5 anni. La maggioranza al Comune di Grosseto ha respinto la “mozione Cerboni” per proseguire sulle riduzioni tariffarie sul suolo pubblico introdotte fin dal 2017 e, persino, per confermare la possibilità di ampliamento gratuito fino alla triplicazione delle occupazioni (contestato, in particolare, dalla Lega), per il distanziamento Covid.

“Si tratta di un atto pesante che mette in discussione le politiche tributarie del Comune e che crea un aumento degli oneri a carico delle attività economiche del territorio – spiega Cerboni –. Tutto questo solo perché la mozione è stata presentata solo su mia iniziativa, ma non per il merito della proposta. Le attività economiche non possono rimetterci per le ripicche della politica; se una proposta è buona va votata, indipendentemente da chi e come la presenta“.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button