Pubblicato il: 25 Aprile 2019 alle 19:01

Colline MetalliferePolitica

Manifesto contro la Festa della liberazione: lo sdegno di Massa Avanti insieme

Il 25 aprile è la festa di tutta Massa Marittima e di tutti i suoi cittadini che credono nei valori della libertà e della democrazia“.

Così la lista Massa avanti insieme con Marcello Giuntini dopo che questa mattina, sulla sede del proprio comitato elettorale e soprattutto sul portone di ingresso del Municipio, è apparso un manifestino con scritto “25 aprile non è la mia festa – Giornata di lutto nazionale per le vittime della falsa liberazione“.

Qualche idiota – continua la lista di Giuntini –, agendo di nascosto perché incapace di avere il coraggio delle proprie azioni, ha cercato di macchiare una giornata che rappresenta il riscatto del nostro paese dopo il periodo più buio della sua storia. Questo atto si inserisce in un contesto di visioni deviate che, purtroppo, stanno prendendo sempre più campo ed è tanto più grave che sia stato compiuto proprio a Massa Marittima, città che ha pagato un grosso tributo di vite umane durante la guerra di liberazione e che per questo è stata insignita della medaglia d’argento al valor militare per i sacrifici delle sue popolazioni e per l’attività nella lotta partigiana durante la seconda guerra mondiale.

Da parte nostra – conclude la lista Massa avanti insiemeesterniamo tutto il nostro sdegno di fronte a tali atti e ci auguriamo che anche le altre due liste facciano lo stesso“.

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su