Pubblicato il: 6 Giugno 2019 alle 12:16

Cinema

A Grosseto la prima edizione dell’Hexagon Film Festival: via alle iscrizioni

C'è tempo fino al 15 luglio per presentare la propria domanda di partecipazione

La prima edizione dell’Hexagon Film Festival è in arrivo a Grosseto e mette in palio un premio finale di 500 euro al primo classificato per ognuna delle quattro categorie in gara.

La nuova rassegna, che ha come finalità quella di far diventare il capoluogo maremmano un centro d’eccellenza per l’arte dei cortometraggi, è curata dall’associazione culturale L’Altra Città e da Kalonism e ha trovato il supporto del Comune di Grosseto e del Centro commerciale naturale, e la collaborazione di Fondazione Grosseto Cultura, Aurelia Antica Shopping Center e Aurelia Antica Multisala.

Al bando – in scadenza lunedì 15 luglio – possono partecipare registi e filmaker italiani e stranieri che abbiano realizzato un cortometraggio o un videoclip. Il festival sarà suddiviso in due weekend – proiezioni nelle vetrine dei negozi del centro cittadini nel primo, proiezioni e serata di premiazione al cinema Aurelia Antica Multisala nel secondo – e ha anche come obiettivo quello di essere un’attrattiva turistica in un periodo di bassa stagione.

L’appuntamento infatti sarà da venerdì 13 a domenica 15 settembre (per la sezione Corti in vetrina) e da mercoledì 9 a venerdì 11 ottobre (per le altre sezioni).

L’Hexagon Film Festival – nome ispirato alla forma esagonale della cinta muraria di Grosseto e alla simbologia legata al numero 6 – raccoglierà storie della durata di venti minuti e avrà come centro direzionale Grosseto, dove a settembre e ottobre si ritroveranno registi italiani e stranieri per celebrare la conclusione della rassegna. Le proiezioni saranno divise in quattro sezioni: “Tiferet” (nome della sesta Sephirot della Cabala, che indica la bellezza, la compassione, il principio armonizzante, la gloria), aperta ai cortometraggi in live action a tema libero; “Bereshit” (la Genesi in ebraico, tradotto in “colui che creò il sei”), dedicata alle produzioni d’animazione a tema libero; “Il lato positivo”, che comprenderà sia live action che corti d’animazione e dovrà riguardare la disabilità; e infine “Corti in vetrina”, cortometraggi e videoclip a tecnica e tema libero (ma con predilezione di opere a basso contenuto di parole) che saranno poi proiettati sulle vetrine dei negozi del centro storico. Per le prime tre categorie a scegliere il vincitore ci penserà una giuria di esperti, mentre i verdetti dell’ultima saranno affidati ai cittadini che, osservando le opere nelle vetrine delle attività commerciali, decreteranno (tramite schede cartacee e codici Qr che appariranno alla fine di ogni corto) a chi assegnare la medaglia d’oro.

«Hff – spiega il direttore artistico dell’Hexagon, Lorenzo Santoni è la manifestazione di cinema che manca alla città, spesso luogo di produzioni filmiche ma difficilmente centro di discussione e di vetrina per cortometraggi o meta per autori e produttori interessati a esporre la loro visione circa le opere realizzate o future. Hff si propone come appuntamento fisso: un punto d’incontro per il pubblico e i professionisti del cinema».

Ogni autore (maggiorenne almeno dall’1 gennaio 2019) potrà inviare un massimo di 2 opere tra tutte le sezioni. I cortometraggi in lingua straniera dovranno essere obbligatoriamente sottotitolati in lingua italiana, pena l’esclusione dal concorso. L’iscrizione al concorso è gratuita. Le opere dovranno essere caricate e iscritte alla pagina del festival sulle piattaforme FilmFreeway (filmfreeway.com/HexagonFilmFestival) e Festhome (filmmakers.festhome.com/f/4837) entro la data di scadenza del bando, lunedì 15 luglio.

«Per Grosseto – spiega l’assessore alle Attività produttive del Comune di Grosseto, Riccardo Ginnanneschiè un’occasione di crescita culturale e turistica: l’obiettivo di diventare un punto di riferimento italiano (e non solo) per quanto riguarda i cortometraggi d’autore è entusiasmante e l’amministrazione è particolarmente orgogliosa di sostenere quest’iniziativa». Anche Fondazione Grosseto Cultura partecipa al progetto sostenendo la direzione artistica nell’organizzazione della rassegna. «L’istituzione che ho l’onore di presiedere – spiega il presidente Giovanni Tombariè aperta a ogni tipo di proposta artistica che metta al centro la valorizzazione di Grosseto: Hexagon Film Festival rientra pienamente nelle finalità di Fondazione Grosseto Cultura e la sosteniamo con grande convinzione. Ringraziamo in modo particolare il nostro socio aderente Aurelia Antica per la disponibilità e la collaborazione».

Il bando è scaricabile anche sul sito di Fondazione Grosseto Cultura (www.fondazionegrossetocultura.it). È a disposizione anche la pagina Facebook del Festival: www.facebook.com/HexagonFilmFest.

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su