Cultura & SpettacoliGrosseto

“Diversità dei materiali di origine animale”: se ne parla in una conferenza al Polo universitario

Un interessantissimo cartellone di incontri, approfondimenti e laboratori organizzato dalla Fondazione Polo universitario grossetano e dall’Università di Siena, i cui temi spaziano dai temi della sostenibilità e dell’ecologia a quelli storici, sociali e scientifici.

Alcuni titoli: “- Plastica + Mare”, “Gli statuti civici di Grosseto”, “Da scarto a risorsa”, “L’evoluzione del paesaggio e sostenibilità nel Parco della Maremma”, “Accessibilità, sostenibilità e turismo: alcune osservazioni e buone pratiche”.

Gli incontri sono pensati, oltre che per chiunque sia interessato, anche per insegnanti e per gli studenti; l’ingresso è gratuito e la sede della Fondazione Polo universitario grossetano è in via Ginori, 43 a Grosseto, ingresso dal Giardino dell’Archeologia. Per informazioni: pologr@unisi.it.

Mercoledì 19 febbraio, dalle 11 alle 13, la professoressa Daniela Marchini, del Dipartimento di Scienze della vita dell’Università di Siena, affronterà un argomento particolarmente affascinante, cioè quello dei materiali di uso comune di origine biologica.

Diversità dei materiali di origine animale: dalla seta al filler antirughe” è il titolo della conferenza che svelerà cosa hanno in comune una ragnatela, un corno di rinoceronte, le corde di una racchetta da tennis e un filler antirughe. Essi sono materiali biologici di origine animale, basati su proteine fibrose o su mucopolisaccaridi. Il seminario vuole focalizzare l’attenzione sulla diversità e sulla meraviglia dei materiali biologici, la cui struttura è dovuta a sua volta all’arrangiamento tridimensionale delle macromolecole coinvolte, ma anche sulla funzione di questi materiali in relazione alla vita degli animali che li producono.

La professoressa Marchini si è laureata in Biologia nel 1986, ha svolto sia il dottorato di ricerca che il post-dottorato in Biologia Animale all’Università di Siena. Ha svolto attività di ricerca al Department of Human Genetics, State University, Leiden (NL) e dal 2014 è professore associato in Zoologia, Biologia, Reproductive Biology of Pest Insects ed Anatomia comparata. E’ delegata all’orientamento del Dipartimento di scienze della vita e referente, per l’Ateneo di Siena, del Piano nazionale lauree scientifiche biologia e biotecnologie: è impegnata nella formazione degli insegnanti di Scienze delle scuole secondarie (tirocinio formativo attivo, percorsi abilitanti speciali, percorso formativo 24 Cfu). Si occupa di biologia della riproduzione degli insetti, con un approccio morfo-funzionale e biochimico, in particolare del trasferimento e immagazzinamento degli spermatozoi e del secreto delle ghiandole accessorie. Interesse di ricerca sono anche i peptidi antimicrobici correlati alla riproduzione animale.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button