Picchia e tenta di violentare una donna nel parcheggio: arrestato

Ieri pomeriggio, i Carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Grosseto hanno sottoposto a fermo di polizia giudiziaria un egiziano di 21 anni, con regolare permesso di soggiorno e residente a Grosseto, che hanno poi rinchiuso nel carcere di Grosseto.

Il pubblico ministero di turno della Procura di Grosseto ha chiesto al Gip del Tribunale la convalida del fermo e l’applicazione della misura cautelare della custodia in carcere.

I militari hanno accertato che il giovane, ieri mattina, alle 6.45 circa, ha aggredito, nel varco delle mura medicee di fronte al parcheggio degli arcieri, una cinquantenne grossetana che si stava recando al lavoro.

L’uomo ha scaraventato a terra la donna, piombandole addosso e colpendola con pugni al volto e alla mascella; le ha quindi strappato tutti gli abiti di dosso e infine ha cercato di baciarla e di violentarla, non riuscendo nell’intento per cause indipendenti dalla sua volontà.

La vittima ha opposto, infatti, fortissima resistenza, riuscendo così a sottrarsi all’aggressore e a dare immediatamente l’allarme.

Le ricerche, condotte con numerose pattuglie dei Carabinieri, hanno permesso, grazie alle indicazioni fornite da una persona che ha soccorso la vittima, di individuare I’autore della violenza mentre tentava di allontanarsi frettolosamente dal luogo del fatto.

L’egiziano è stato condotto nella caserma del Comando provinciale dei Carabinieri e, al termine di approfondite indagini che hanno fatto emergere a carico dello stesso gravissimi indizi di colpevolezza, è stato sottoposto a fermo di polizia giudiziaria per il reato di violenza sessuale aggravata e lesioni personali.

A causa delle percosse subite durante la violenza, la donna ha riportato lesioni, anche al volto, e in particolare alla mascella, che ne hanno richiesto il ricovero in ospedale, dove è stato prontamente attivato il Codice Rosa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Top