GrossetoPolitica

Scritte volgari contro la sede di Fratelli d’Italia: “Sono discepoli del professor Gozzini, no alla violenza”

Non bastavano le gravi e pesanti offese dell’altro giorno, indirizzate a Giorgia Meloni, da parte del professor Gozzini che, dai microfoni dell’emittente fiorentina Controradio, apostrofava con ‘vacca’, ‘peracottara’ e ‘scrofa’ la nostra leader, che subito qualche altro ‘genio’, anche a Grosseto, ha voluto emulare le parole di Gozzini imbrattando la nostra sede con scritte simili”.

Questa la denuncia di Fabrizio Rossi, coordinatore regionale di Fratelli d’Italia.

Anche a Grosseto – commenta Fabrizio Rossi c’è qualcuno che si diverte a imbrattare la nostra sede di epiteti offensivi. Non possiamo tacere, chi fomentata l’odio politico o prende spunto dalle parole del professorone per emularlo non fa altro che rafforzare il nostro impegno e la nostra passione. Stiano sereni, non ci fermeranno. Scrivere sulla targa del nostro simbolo ‘buffoni’ e nella vetrata della nostra sede, dove sono collocati i manifesti raffiguranti Giorgia Meloni, scrivere ‘zoccola’ e ‘troia’, rappresenta la pochezza di certe anonime mani, che approfittano dell’oscurità per sfogare le loro repressioni”.

E’ un grave gesto – conclude Bruno Ceccherini – quello commesso ai danni della nostra sede. La nostra leader e il nostro partito sono vittime ancora una volta di attacchi volgari, da parte di radical chic, persone che hanno un ruolo di educatori per i giovani, ma che ai giovani non sanno insegnare neppure l’educazione, poiché non ne hanno neppure loro. Questi non possono essere esempi per nessuno. Noi non ci fermeremo di fronte a nessuna minaccia”.

Continua a leggere

Un commento

  1. . Buongiorno. Le scritte non sono preoccupanti, anzi. Vi temono e cercano di intimorirvi. Chi scrive è molto vicino a voi e vi vuole solo per coltivare i propri personali e meschini interessi. Io ringrazio Iddio per averci dato la Meloni, eroica, pacata ed onesta.
    Sono un Carabiniere in pensione. Ad inizi anni novanta ho retto il Comando provinciale di questa magnifica Maremma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button