Pubblicato il: 19 Ottobre 2018 alle 16:42

AttualitàGrossetoIn evidenza

Piazze d’Europa torna a Grosseto: il gusto e i sapori internazionali protagonisti in centro

AI via l’undicesima edizione di Piazze d’Europa a Grosseto. Il grande ed amatissimo mercato internazionale sta per tornare nel capoluogo nei giorni venerdì 26, sabato 27 e domenica 28 ottobre.

L’evento è come sempre targato Confcommercio Grosseto, Fiva (Federazione italiana venditori ambulanti) ed Ueca (Unione europea del commercio ambulante), e gode del patrocinio del Comune di Grosseto. Anche quest’anno, l’organico sarà al gran completo. Saranno circa 160 gli stand da oltre venti nazioni che troveranno spazio nelle vie e piazze del centro cittadino, intorno alle Mura Medicee, lungo viale Ximenes, Porta Corsica, Piazza de Maria e Piazza Esperanto.

La manifestazione è sbarcata undici anni fa a Grosseto in modo pionieristico – sottolinea il direttore di Confcommercio, Gabriella Orlando, era quasi una sorta di sperimentazione per capire come avrebbero reagito i cittadini. La risposta è stata di anno in anno sempre più positiva e, quindi, la direzione nazionale di Fiva ha deciso di far diventare Grosseto una tappa fissa del circuito nazionale di Piazze d’Europa. Questo evento rappresenta anche un indotto economico per la città, dato che negli alberghi cittadini e nei paesi limitrofi vengono prenotati ogni anno 500 posti letto. Inoltre, ogni stand ha un minimo di tre operatori e viene anche reclutato personale grossetano. Piazze d’Europa rappresenta per la nostra città l’occasione per rivitalizzare il centro storico in un periodo tradizionalmente morto, dato che è incastonato fra la fine dell’estate e l’inizio delle festività natalizie“.

Piazze d’Europa, a distanza di anni, è un evento di riferimento, non solo per la città — spiega Riccardo Ginanneschi, assessore al commercio del Comune di Grosseto -, ma per tutto il territorio. L’appuntamento autunnale rientra tra quelli che animano Grosseto e hanno la capacità di attirare visitatori anche dalle altre province, con tante attrazioni che si confermano e si rinnovano. Non possiamo che accogliere con grande entusiasmo e curiosità questa undicesima edizione“.

Gli stand rimarranno aperti, senza interruzione, dalle 10 a mezzanotte per tre giorni ed offriranno un’ampia scelta di prodotti tipici, tra oggettistica, enogastronomia, artigianato artistico, piante e fiori. Tra i banchi, si potranno trovare oggetti unici o produzioni difficilmente reperibili.

Sono attesi i sapori del Vecchio Continente, dai bretzel caldi, cotti sul posto, salati o dolci, allo stinco di maiale, dalla paella valenciana al souvlaki greco, dalla Sacher torte austriaca ai “cocoretti” del Belgio. Apprezzatissime anche le varietà di birra, da quella tedesca a quella irlandese, ma anche ceca e slovena. Ci saranno anche gli stand extraeuropei: dalla taqueria messicana alla carne argentina, alla cucina israeliana. Non mancheranno le eccellenze italiane, con le produzioni tipiche regionali, dalla Toscana alla Sicilia, dalla Calabria alla Val d’ Aosta.

Ad anche la Maremma sarà rappresentata con prodotti agroalimentari del territorio e non solo.

Per quanto concerne l’artigianato ed altre particolarità, tra gli stand sicuramente più apprezzati, ci saranno i fiorai olandesi con i loro pregiati bulbi. Così come apprezzatissimi sono i tessuti delle Fiandre, i profumati saponi della Provenza, le caldissime maglie di lana dalla Finlandia, i “cimeli” sovietici da collezione e tanto altro ancora.

Nei prossimi mesi, sono attese interessanti novità per quanto riguarda le successive edizioni della manifestazione.

“Ad agosto, abbiamo incontrato, insieme al Comune di Grosseto, la direzione nazionale di Fiva, per proporre una nuova collocazione degli stand di Piazze d’Europa – spiega Gabriella Orlando -. Abbiamo pensato di spostare la manifestazione all’interno del perimetro delle Mura medicee, da piazza Maniscalchi, lungo via Saffi e fino a piazza della Palma.  Ovviamente per quest’anno non è stato possibile, per motivi di tempo, attuare la nostra proposta, ma Fiva ha detto che l’avrebbe presa in considerazione. A questo proposito, ci ha suggerito di organizzare una manifestazione sperimentale in primavera per capire se sia fattibile organizzare Piazze d’Europa in pieno centro, anche se tale decisione comporterebbe una riduzione del numero degli stand”.

E’ nostra intenzione portare il format di Piazze d’Europa all’interno delle Mura – aggiunge l’assessore Ginanneschie gli uffici comunali stanno valutando la fattibilità di questa possibilità. Al momento, ci sono diverse criticità da superare, fra cui il passaggio dei mezzi di sicurezza e il posizionamento dei tavolini per i clienti degli stand. Noi avremmo voluto organizzare la manifestazione anche in piazza Nassiryia, ma la direzione nazionale di Fiva ha sottolineato che il piccolo ponte che collega la piazza con via Saffi ostacolerebbe il posizionamento degli stand“.

Per maggiori informazioni su Piazze d’Europa, è possibile visitare il sito www.confcommerciogrosseto.it, e la pagina Facebook dell’associazione Confcommercio Imprese per l’Italia Grosseto.

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su