Ambiente

Pelù e oltre mille volontari liberano la spiaggia della Feniglia dai rifiuti

Data zero del Clean Beach Tour

Questa mattina, oltre 1000 persone provenienti da tutta Italia hanno raggiunto la spiaggia della Feniglia ad Orbetello, per liberarla dai rifiuti con il rocker Piero Pelù. Migliaia i cotton fioc e i dischetti in plastica raccolti dai volontari. Centinaia le cassette di polistirolo, i mozziconi di sigarette, le bottiglie e i contenutori in plastica. Recuperati anche rifiuti ingombranti come sedie, taniche e copertoni.

Con  Piero Pelù e i suoi accompagnatori c’erano il sindaco Andrea Casamenti, la vicesindaco Chiara Piccini e gli assessori Maddalena Ottali e Roberto Berardi del Comune di Orbetello, l’assessore all’ambiente Gianluca Gozzo il delegato alla raccolta dei rifiuti Michele Vaiani per il Comune di Monte Argentario, Carabinieri e Polizia locale, Giuseppe Tabini di Sei Toscana, Stefano Ciafani presidente nazionale di Legambiente, tanti volontari del WWF, Croce Rossa, Misericordia, Associazione Marittimi Argentario, Artemare Club, Beach Nordic Walkers, Yacht Club Santo Stefano, Circolo Nautico e della Vela di Cala Galera, Circolo Vela e Canottieri, Argentario Sailing Academy e  molte ragazze e ragazzi di Associazioni sportive del territorio e non solo. C’erano tutti: anche un vero sosia di Pelù, Fulvio Cerulli anche lui rocker.

Pelù dalla spiaggia della Feniglia ha annunciato il Clean Beach Tour, un percorso che lo porterà sulle spiagge italiane per replicare quanto fatto in occasione della data zero di oggi. Resa pubblica anche la seconda pulizia della spiaggia: l’appuntamento è a Sanremo a febbraio in una delle spiagge del Comune. Pelù sarà uno degli artisti in gara e proprio durante la kermesse ha deciso di accendere nuovamente i riflettori sulla problematica del marine litter.

I tantissimi volontari che hanno partecipato hanno raccolto 326 sacchi di multimateriale (plastica, alluminio e vetro) per un totale di circa 19 mc di rifiuti, pari a circa 1000 kg; 139 sacchi di indifferenziato, circa 8 metri cubi di rifiuti (oltre 560 kg) e quasi 8 tonnellate di rifiuti ingombranti (come mobili, elettrodomestici, biciclette, materassi, ecc), per un totale di circa 27 metri cubi. Tutti i rifiuti raccolti da Sei Toscana saranno avviati a trattamento e recupero a seconda delle tipologie di materiale raccolto. Sei Toscana ringrazia Piero Pelù, Legambiente, WWF, Comune di Orbetello, Comune di Monte Argentario e, soprattutto, le tantissime persone che hanno partecipato a questa splendida iniziativa.

Gli organizzatori ringraziano per la realizzazione dell’evento: Comune di Orbetello, Comune di Monte Argentario, Carabinieri forestali, Polizia Municipale di Orbetello, Protezione Civile di Orbetello, Croce Rossa Italiana di Orbetello, Guardia Costiera di Porto Santo Stefano, Camping Feniglia, Parking Feniglio, Viaggi Vacanze di Caprini Renzo, stabilimento balneare Mamma Licia.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button