Al via il festival “I luoghi del tempo”: in programma una serie di iniziative negli angoli più affascinanti della Maremma

Dal 25 maggio all’8 giugno sono in programma durante i fine settimana una serie di iniziative per apprezzare luoghi poco conosciuti o poco frequentati della Maremma.

Dopo il successo della sua prima edizione, torna infatti “I luoghi del tempo”, il festival promosso da Regione Toscana, Provincia di Grosseto e Musei della Maremma, con la partecipazione di Fondazione Grosseto Cultura e i Comuni di Arcidosso, Gavorrano, Massa Marittima e Grosseto.

“I luoghi del tempo” è una manifestazione che elegge luoghi esclusivi, antichi e nascosti, musei, aree archeologiche, per recuperare una nuova dimensione del tempo a favore del piacere della cultura, della gastronomia, delle tradizioni umane, dell’intrattenimento consapevole, che si avvale della preziosa collaborazione di Slow Food e della Società Italiana dei Viaggiatori.

Il nostro territorio – commenta Cinzia Tacconi, assessore alla Cultura della Provincia di Grosseto – è un museo a cielo aperto. La natura, la storia, le sue peculiarità lo rendono speciale, merita di essere valorizzato in ogni maniera. Il festival ‘I luoghi del tempo’ è una grande opportunità per scoprire e riscoprire angoli nascosti della Maremma accompagnati da guide turistiche molto particolari”.

Facili le istruzioni per l’uso della kermesse aperta a tutti nel cuore della Maremma: aver voglia di passeggiare nella natura o nei centri storici, accompagnati dal racconto di storie e tradizioni, per assaporare prodotti tipici locali e farsi cullare dalla buona musica. Un festival slow in controtendenza con il turismo di massa, “I luoghi del tempo” guarda a un turismo responsabile e di qualità.

Il programma di questa seconda edizione si articola in quattro diversi luoghi:  le mura medicee di Grosseto, Monte Labro (Arcidosso), la miniera Marchi a Ravi (Gavorrano) e le mura e il museo di S. Pietro all’Orto di Massa Marittima.

Domani, il noto storico e saggista Franco Cardini sarà il protagonista della passeggiata sulle mura di Grosseto. Lungo il cammino racconterà la storia di “1684 – Un maremmano all’assedio di Buda”, il suo ultimo lavoro, edito Effigi; sarà la “scusa” per parlare di Islam ed Europa. A conclusione , nel museo di storia naturale, è in programma un concerto dell’orchestra giovanile della Fondazione Grosseto Cultura.

Domenica prossima si parlerà di Davide Lazzaretti, il profeta dell’Amiata, nella passeggiata su Monte Labro che si conclude con il concerto di Violante Placido (nella foto in alto), intitolato “Minimal elettric aka acuostic”. Viola è lo pseudonimo musicale dell’attrice, figlia dell’attore e regista Michele che, dal cinema, è approdata alla musica,debuttando come cantautrice nel 2005 con l’album Don’t Be Shy.

Sabato primo giugno, l’attore Paolo Poli guiderà i visitatori nella miniera Marchi di Ravi fra storie ed aneddoti sui suoi spettacoli; lo accompagneranno i critici teatrali Valentina Grazzini e Roberto Incerti. A seguire, si svolgerà la lettura-concerto di Marco Baliani, ispirata al suo romanzo “L’Occasione”.

Il fine settimana che chiude il festival si svolgerà a Massa Marittima: venerdì 7 giugno, è in programma una visita al museo di San Pietro all’Orto con un concerto dei Djaguaros: gli attori Paolo Sassanelli, Luciano Scarpa e Giorgio Tirabassi, con Luca Giacomelli e Alessandro Golini, vestiranno i panni di musicisti in onore di Django Reinhardt, accompagnati dai suoni di brani gipsy jazz.

Sabato 8 giugno, la passeggiata lungo le mura cittadine sarà guidata dall’inviato di Repubblica, Giorgio Rampini, che parlerà delle sue esperienze in anni di corrispondenza tra Cina e Stati Uniti.

Le passeggiate sono a partecipazione gratuita con prenotazione obbligatoria (massimo 60 persone).

I concerti e la degustazione dei giorni 25 e 26 maggio sono ad ingresso libero, fino ad esaurimento dei posti disponibili.

Gli spettacoli e la degustazione dei giorni primo e sette giugno costeranno 5 euro (massimo 150 persone).

Informazioni e prenotazioni  per le passeggiate

Infopoint Follonica, via Roma 49, tel. 0566.52012 (ore 9-13 e 16-19); sito: [email protected]

Vendita biglietti spettacoli

Circuito regionale Box Office  – sito:  www.boxol.it

Informazioni generali

www.adartespettacoli.it e www.facebook.com/adartespettacoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Top