Ambiente

“X-Polli:Nation”: il Museo naturale lancia online il progetto sugli insetti impollinatori

Venerdì 9 aprile i webinar in diretta con le istruzioni per partecipare: l'iniziativa è aperta a tutti

Con l’arrivo della primavera parte anche “X-Polli:Nation“, il progetto di citizen science dedicato agli insetti impollinatori e finanziato da National Geographic Usa, che vede il Museo di storia naturale della Maremma di Fondazione Grosseto Cultura come soggetto coordinatore dei tre partner universitari toscani (gli atenei di Firenze, Pisa e Siena) e che vede le proprie attività in due Paesi, Italia e Regno Unito.

Venerdì 9 aprile alle 18 – dopo una mattinata dedicata alle scuole primarie e secondarie – è in programma l’evento di lancio con un webinar in diretta sulla piattaforma Zoom (il link è sulla pagina “Eventi” del museo) e sulle pagine Facebook “Museo storia naturale Maremma” e “X-Polli:Nation” con la presentazione del progetto e la spiegazione delle modalità da seguire per raccogliere e caricare i dati.

Per partecipare al webinar è necessario compilare un modulo online all’indirizzo https://forms.gle/sJEJ79JUrC2VyeJm9.

«Gli insetti sono in rapido declino – spiega il direttore del Museo di storia naturale della Maremma, Andrea Sforzi – ed è sempre più urgente trovare soluzioni per arrestare questo fenomeno e aiutare gli insetti impollinatori e le piante. “X-Polli:Nation” vuole fornire uno strumento utile proprio in questa direzione. Le attività proposte prevedono un monitoraggio dei principali gruppi di impollinatori, in base a un protocollo standardizzato secondo quanto previsto dal Pollinator monitoring scheme, e partecipando al progetto possono anche essere messe in atto indicazioni per migliorare gli habitat seminando o piantando specie utili agli impollinatori. L’obiettivo dei monitoraggi è raccogliere dati scientifici da cui ricavare preziose informazioni sulla presenza e distribuzione dei diversi ordini di insetti impollinatori. Ogni contributo è importante e può fare la differenza».

Una serie di azioni diverse cui tutti possono partecipare, dunque: anche semplicemente dal proprio balcone o dal proprio giardino. «”X-Polli:Nation” – conferma Sforziè già un successo: l’affluenza agli altri due eventi in programma lo stesso giorno, dedicati alle scuole primarie e secondarie, vede la prenotazione di oltre 700 studenti, non solo toscani, ma anche dalle regioni vicine. E ci auguriamo la stessa partecipazione alla sessione pomeridiana».

Ma è solo l’inizio. «Venerdì 16 aprile, a chi lo vorrà – annuncia il direttore Andrea Sforzi –, sarà data la possibilità di condividere la propria esperienza della prima settimana di attività e conoscere quali dati sono stati raccolti. “X-Polli:Nation” non si ferma e proseguirà per tutta la bella stagione e, ci auguriamo, negli anni a venire».

Tutte le informazioni sul progetto internazionale sono su xpollination.org: sullo stesso portale web sarà successivamente disponibile anche la registrazione del webinar di venerdì 9 aprile.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button