Pubblicato il: 9 Ottobre 2019 alle 11:23

Notizie dagli Enti

“Water Job Day”: Acquedotto del Fiora protagonista con i mestieri dell’acqua

Innovazione, creatività e formazione continua: con Acquedotto del Fiora alla scoperta dei mestieri dell'acqua

Innovazione, creatività e formazione continua: con Acquedotto del Fiora alla scoperta dei mestieri dell’acqua.

Il gestore del servizio idrico integrato nei 55 comuni delle province di Grosseto e Siena ha partecipato al Water Job Day, iniziativa di orientamento al lavoro e campus recruiting inserita nella Career Week dell’Università di Siena e finalizzata a illustrare a studenti, laureandi e neolaureati di tutte le discipline, sia scientifiche che umanistiche, le nuove opportunità di lavoro nel settore idrico.

Oltre alla possibilità di confrontarsi in colloqui conoscitivi direttamente con i recruiter delle aziende presenti, il Water Job Day ha ospitato la tavola rotonda “Giornata delle professioni: le professioni dell’acqua“, a cui ha partecipato per AdF il responsabile delle risorse umane Luigi Servillo.

AdF è un’azienda ad alta specializzazione che opera nel settore idrico, un settore che si è evoluto rapidamente negli ultimi anni e che è molto diverso rispetto alla percezione che se ne aveva in passato – spiega Servillo -. Facciamo un mestiere che in sé non è complicato, ma lo facciamo in un contesto molto complesso, in cui ora più che in passato l’impatto della tecnologia gioca un ruolo fondamentale“.

Le parole d’ordine sono innovazione, creatività, apprendimento continuo – sottolinea il responsabile delle risorse umane di Acquedotto del Fiora -. In un mondo in cui l’innovazione tecnologica è senza soluzione di continuità è fondamentale avere all’interno delle aziende persone innovative, che cercano con passione e dedizione approcci nuovi, fuori dagli schemi consolidati. Per farlo è necessario avere un’attitudine: l’apprendimento continuo“.

“In questo scenario la formazione ha un ruolo centrale, che gioca d’anticipo, perché d’anticipo dovrà sapere cogliere i segnali su come si evolvono i mestieri, dovrà indirizzare verso l’innovazione e la creatività – conclude Servillo -. Oggi non possiamo prescindere da una sinergia tra le istituzioni della cultura e le aziende, per mettere a disposizione delle nuove generazioni il nostro sapere e la nostra esperienza: AdF e Università di Siena hanno già iniziato, sperimentando lo scorso luglio la Best Water Summer School, un corso di alta formazione in cui docenti universitari e manager dell’azienda si sono alternati in cattedra per trasmettere le proprie conoscenze e competenze aziendali ai giovani, con l’obiettivo di dare loro occasioni professionali concrete. Questa è la strada su cui stiamo lavorando e su cui proseguire: fare sì che i mestieri dell’acqua diventino delle reali opportunità lavorative per le nuove generazioni”.

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su