Pubblicato il: 17 Settembre 2019 alle 18:00

GrossetoSalute

Il sindaco in visita all’ospedale Misericordia: “Radioterapia e Oncologia reparti all’avanguardia”

Il primo cittadino, insieme alla consigliera provinciale Olga Ciaramella, è stato accolto dal direttore dell’ospedale

Visita del sindaco di Grosseto e presidente della Provincia, Antonfrancesco Vivarelli Colonna, stamattina all’ospedale Misericordia.

Il primo cittadino, insieme alla consigliera provinciale Olga Ciaramella, è stato accolto dal direttore dell’ospedale, Monica Calamai, dal direttore del Dipartimento oncologico ed ex direttore della Radioterapia di Grosseto, Enrico Tucci, dal direttore dell’Oncologia medica, Carmelo Bengala, e dall’attuale direttore facente funzione della Radioterapia, Giuseppina Iovine.

Il sindaco è stato accompagnato nei locali della Radioterapia che ospitano i macchinari, in particolare l’acceleratore lineare di ultima generazione Elekta Sinergy, per le sedute di radioterapia nelle persone colpite da tumore, affiancato dalla tac per la simulazione e l’altra strumentazione meno recente, ma continuamente aggiornata, dedicata ai trattamenti tecnicamente più semplici, ugualmente importanti per la salute dei pazienti.

La visita è proseguita all’accoglienza del Cord (Centro oncologico di riferimento dipartimentale) e successivamente al reparto di Oncologia medica.

Sono rimasto soddisfatto e davvero impressionato dalla capacità di risposta in termini di servizi sanitari che l’ospedale Misericordia è in grado di dare ai cittadini affetti da tumore – commenta il sindaco –. Strumentazioni di diagnostica all’avanguardia e percorsi terapeutici e assistenziali definiti fanno dell’Oncologia grossetana un vero punto di riferimento per i cittadini della provincia e oltre. Lo dimostra l’incremento delle attività che negli ultimi 7 anni è aumentata del 45%, riducendo quasi a 0 le fughe presso altri centri e portando al 7% la presenza di pazienti provenienti da fuori provincia. Questo risultato è frutto anche di una presa in carico multidisciplinare del paziente che viene seguito sinergicamente lungo il percorso da diverse figure professionali, ognuna con le sue specifiche competenze. L’aiuto point è un altro valore aggiunto che facilita la gestione di visite ed esami che vengono prenotati in agende dedicate senza tempi di attesa”.

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su