Pubblicato il: 5 Ottobre 2019 alle 11:16

Costa d'argentoCultura & Spettacoli

Visita guidata gratuita al santuario dei Passionisti: ecco come prenotare

Occasione speciale, culturale e gratuita aperta a tutti, per toccare con mano le bellezze di storia, cultura e spiritualità del santuario

Domani pomeriggio, domenica 6 ottobre, Artemare Club, associazione culturale con sede operativa dal primo ottobre a Porto Santo Stefano, ha organizzato la visita al santuario dei Passionisti all’Argentario, accompagnati dalla nota studiosa Laura Metrano, autrice del libro “Monte Argentario, terra di santi di arte e di spiritualità cristiana”.

Occasione speciale, culturale e gratuita aperta a tutti, per toccare con mano le bellezze di storia, cultura e spiritualità del santuario Passionista del promontorio argentarino. Passo dopo passo si conosceranno questi luoghi meravigliosi, ricordando San Paolo della Croce che venne dal mare, come quasi tutti gli abitanti dell’Argentario nei secoli scorsi, fondatore della congregazione passionista, e San Giovanni Paolo II, di cui un quadro donato al Santuario dal comandante Daniele Busetto ricorda la venuta inaspettata del Papa.

Il complesso, casa madre della Congregazione dei padri passionisti, è costituito da una parte conventuale e dalla chiesa con la facciata, d’impronta neoclassica, con al suo interno alcune opere di rilievo, la Madonna col Bambino che consegna a san Paolo della Croce il progetto del convento, di Pietro Aldi, la “Presentazione di Maria al tempio” di Sebastiano Conca, la “Madonna col Bambino che regge il Sacro Cuore e san Giuseppe sullo sfondo” di Pompeo Batoni. Molto venerata è l’immagine denominata “Madonna di Monte Argentario”, di scuola romana del ‘700. Sull’altare del transetto destro è la tela con un’immagine della Maddalena del XVIII secolo e sull’altare di sinistra un San Michele, copia dell’omonimo soggetto di Guido Reni della chiesa dei Cappuccini di Roma. Nella cripta sono collocati sia la statua del fondatore dell’ordine, sia un bassorilievo, pure in travertino, rappresentante l’approdo all’Argentario di San Paolo della Croce.

Il luogo è stato molto amato da Susanna Agnelli, sindaco di Monte Argentario dal 1974 al 1984, tanto che per suo espresso desiderio vi sono state celebrate le sue esequie. Alla fine della visita, ai saluti del gruppo con “the and cake”, il comandante Busetto ricorderà la figura della giovane trentenne Maria Pilar Guzzetti, tragicamente scomparsa lo scorso 10 marzo con il disastro aereo di Addis Abeba, dove hanno perso la vita 157 persone, tra cui operatori umanitari diretti in Kenia per la conferenza dell’Onu sul clima a Nairobi. Tra loro anche lei, che a soli tre mesi aveva avuto il “battesimo del mare” su un gozzo di Mileo del nonno e passava tutte le vacanze al residence Il Carrubo di Porto Santo, perchè innamorata dell’Argentario e della sua gente.

Per prenotare la visita, è possibile recarsi all’Artemare Club, in corso Umberto 77 – 79 a Porto Santo Stefano, o telefonare ai numeri 0564.810336 e 339.6930708.

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su