FollonicaPolitica

Verde pubblico, viabilità, strade e marciapiedi, Di Giacinto: “Ecco i miei progetti per Senzuno”

I cittadini hanno una gran voglia di essere ascoltati e di esprimere le loro idee, con la speranza fondata che qualcuno le ascolti e le realizzi“.

A dichiararlo è Massimo Di Giacinto, candidato a sindaco di Follonica per la coalizione di centrodestra.

“Lo sapevo già molto bene, ma ne ho avuta l’ennesima conferma al primo appuntamento pubblico di ascolto e confronto organizzato insieme con i rappresentanti della coalizione di centrodestra che sostengono la mia candidatura a sindaco, cui è intervenuta anche la deputata Elisabetta Ripani di Forza Italia: un appuntamento dedicato al quartiere Senzuno che ha visto al nostro gazebo la visita di tantissimi cittadini – spiega Di Giacinto -. E tutti loro hanno voluto lasciarci la loro idea di città, di quartiere, indicando quelle che, a loro parere, sono le priorità da risolvere“.

“A partire dal verde pubblico, non certo curato nel modo adeguato, come tutti possono vedere: il parco di via Portogallo ad esempio è abbandonato e ha bisogno di un intervento sostanziale per renderlo davvero a misura di famiglia e di animali domestici – sottolinea il candidato -. E poi le strade e i marciapiedi, che hanno visto recentemente un piccolo intervento-spot pre-elettorale da parte dall’amministrazione comunale del sindaco uscente Andrea Benini, ma per i quali la manutenzione ordinaria è decisamente scadente, in particolare per le vie secondarie. Una vera e propria ferita aperta da troppo tempo è quella del vecchio depuratore, ridotto a macerie abbandonate: al suo posto, dopo demolizione e bonifica, ci impegniamo a realizzare un’area destinata a verde pubblico e parcheggi, come desiderato anche dai cittadini. È utile anche attrezzare un’area camper, a pagamento, per evitare la sosta selvaggia dei caravan che attualmente penalizza il quartiere e offrire un servizio ai turisti delle case viaggianti. Particolare attenzione è richiesta per le attività economiche del quartiere, per le quali sarebbe utile l’istituzione di una Zona 30 nel cuore di via della Repubblica e magari pensare a una zona pedonale temporanea in certe ore serali durante il periodo estivo“.

“C’è spazio anche per progetti ambiziosi: in tanti vorrebbero un ponte pedonale per continuare la passeggiata sulla spiaggia dal centro a Senzuno, progetto del quale siamo disposti a valutare la fattibilità. Insomma: Senzuno, prezioso quartiere cittadino dalla spiccata identità, ha bisogno di un deciso cambio di passo – termina Di Giacinto -. Perché è inaccettabile e ingiusto che gli unici spunti, pur meritori, arrivino da privati: la mia amministrazione comunale, se i cittadini lo vorranno, saprà valorizzare Senzuno come merita“.

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su