Pubblicato il: 12 Agosto 2019 alle 10:25

Ambiente

Una risorsa per il futuro: visita guidata gratuita nella Tenuta di Alberese

L’itinerario proposto all’interno della Tenuta di Alberese rappresenta una occasione per conoscere alcuni esempi dell'ampia agrobiodiversità

La Regione Toscana, ha portato alla costituzione dell’Ente “Terre regionali toscane” (riferimento Legge regionale n. 80 del 2012), con l’obiettivo di riorganizzare e valorizzare il patrimonio agricolo regionale pubblico e privato.

“Terre regionali toscane” gestisce direttamente le Tenute di Alberese e di Cesa (Arezzo) e il Parco Stalloni presso il Parco regionale di Migliarino e San Rossore (Pisa).

Presso la Tenuta di Alberese che, con una superficie di oltre 4.000 ettari, costituisce una delle più importanti realtà pubbliche europee gestite secondo il metodo dell’agricoltura biologica, viene svolta attività di allevamento brado di bovini ed equini di razza maremmana, produzione di foraggi e di altre colture erbacee tra cui frumenti, altri cereali, girasole, ecc. La Tenuta realizza anche attività a carattere sperimentale/dimostrativo (confronti varietali e di tecniche agronomiche).

L’Ente “Terre regionali toscane” gestisce la Banca regionale del Germoplasma, unitamente al coordinamento dei rapporti con i coltivatori custodi e con gli iscritti alla Rete di conservazione e sicurezza.

L’itinerario proposto all’interno della Tenuta di Alberese rappresenta una occasione per conoscere alcuni esempi dell’ampia agrobiodiversità presente in Toscana, sia nel settore zootecnico sia in quello delle produzioni erbacee.

Sarà quindi possibile vedere da vicino, in località Spergolaia, esemplari di cavalli e vacche di razza Maremmana, allevati allo stato brado nella Tenuta di Alberese e, la “selleria”, luogo che racchiude la memoria del lavoro del buttero.

A Rispescia sarà poi possibile visitare il campo catalogo che, tenendo conto del ciclo delle colture, mette in mostra alcuni materiali presenti nella Banca regionale del germoplasma, (pomodori, mais, peperone, melanzana, zucche, fagioli, ecc).

Al termine di questo itinerario sarà possibile degustare alcune produzioni vinicole messe a disposizione da Vignaluce, società concessionaria di Ente Terre regionali toscane, che gestisce i vigneti nella Tenuta di Alberese.

La partecipazione è completamente gratuita. Per raggiungere la località di Rispescia è necessario essere muniti di mezzi propri. La durata complessiva dell’itinerario è di circa 2 ore.

Ritrovo martedì 13 agosto, alle 17.30, alla Tenuta di Alberese, lungo la strada per Marina di Alberese, in località Spergolaia, ad Alberese.

Per ulteriori informazioni: reception Tenuta di Alberese tel. 0564.407100.

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su