Da Braccagni a Roma: i Befanotti in visita a “Capitano Ultimo”

Il 6 gennaio, come ormai è consuetudine, trasferta a Roma per il gruppo dei Befanotti di Braccagni per la “Befana dei poveri” alla Mistica, presso l’Associazione volontari Capitano Ultimo, la onlus che fa capo proprio al “Capitano Ultimo”, nome di battaglia di Sergio De Caprio, noto per essere l’ufficiale che mise materialmente le manette, il 15 gennaio 1993, a Salvatore Riina.

Il gruppo, accompagnato dai cantastorie Emo Rossi e Mauro Chechi e con al seguito i personaggi classici della tradizione, quali la Befana, il Befano, la Figlia e il Dottore, porterà una ventata di Maremma, fatta di musica e canti, nonché di specialità culinarie, in particolare dolci casalinghi.

Il programma della giornata prevede alle 11 giochi all’aperto per bambini, visita dell’Associazione e passeggiata con un falco, alle 12.30 preghiera di strada insieme ai poveri, durante la quale si svolgerà una processione offertoriale con doni all’Associazione offerti dell’oleificio Ol.Ma di Braccagni, dalla cantina La Cura di Enrico Corsi di Massa Marittima, dal Sol Caffè di Grosseto e altri ancora; alle 13 pranzo al ristorante “Il Mendicante”.

Poi, alle 15, l’arrivo della Befana sul ciuco, che consegnerà la calze piene di regali per gli “ultimi”, per i ragazzi ospiti della casa famiglia, per coloro che ricevere in dono una calza piena di giochi è ancora motivo di grande gioia e stupore.

Un pullman con oltre 50 persone, con una nutrita rappresentanza dell’Unione italiana ciechi e ipovedenti guidata dal presidente Ivo Massai, partirà da Braccagni alle 8.15, con fermate a Grosseto e Orbetello. (Per informazioni contattare il numero 329.8965600 o consultare il sito www.volontaricapitanoultimo.it).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Top