AttualitàGrosseto

Dall’Ucraina a Grosseto: monsignor Cetoloni riceve il vescovo eparchita

Questa mattina il vescovo Rodolfo ha ricevuto, nel palazzo vescovile, monsignor Dmytro Grygorak, vescovo eparchita della diocesi di Buchach della Chiesa greco-cattolica dell’Ucraina.

Monsignor Grygorak, accompagnato da una delegazione della sua Diocesi, sta visitando alcune zone dell’Italia in cui operano sacerdoti dell’Eparchia di Buchach. Tra queste anche Grosseto, dove da poco meno di due anni presta il suo servizio don Vitaliy Perih, cappellano degli ucraini di rito bizantino presenti sul territorio. Il vescovo Dmytro ha, così, potuto visitare anche la chiesa della Misericordia, in piazza martiri d’Istia, dove da alcune settimane la comunità ucraina tiene le sue celebrazioni.

Tra la diocesi di Grosseto e l’eparchia di Buchach si è ormai consolidato un rapporto di fraternità e collaborazione, concretizzato nella presenza di don Vitaliy il quale, oltre che cappellano degli ucraini, presta il suo servizio anche nella parrocchia di San Giuseppe, in aiuto del parroco don Fabio Bertelli.

Questo rapporto fraterno ha fatto sì che dall’11 al 16 luglio scorsi il vescovo Rodolfo e don Fabio Bertelli siano stati ospiti dell’eparchia di Buchach. Durante il soggiorno in Ucraina il vescovo Rodolfo ha, così, potuto visitare la casa della misericordia, struttura che la diocesi di Buchach ha recuperato per trasformarla in un ambiente che accoglie bambini con handicap fisici, psichici e con difficoltà familiari.

Nell’incontro di questa mattina i due vescovi hanno approfondito i termini della collaborazione e hanno pregato insieme. Poi monsignor Grygorak si è recato alla Caritas, dove ha incontrato il direttore don Enzo Capitani. La Chiesa di Grosseto, infatti, ormai da un anno, attraverso Caritas, sostiene alcune iniziative della casa della misericordia.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button