Cronaca

Vertenza Securpol: cinque guardie giurate assunte da altri istituti

Novità per le vertenza Securpol, che ha coinvolto anche alcuni dipendenti di Grosseto.

La Prefettura a seguito dell incontro con le organizzazioni sindacali ha convocato le stesse e tutte le aziende della Vigilanza operanti in provincia di Grosseto per il 27 settembre.

“La Fisascat è soddisfatta della convocazione e fiduciosa che con la regia della Prefettura e la responsabilità delle aziende si ottenga il rispetto delle leggi e del contratto in ogni cambio di appalto e si trovino tutte le intese possibili per garantire occupazione  alle guardie Securpol che si trovano in una situazione complicata – si legge in un comunicato stampa -“.

Oggi inoltre le organizzazioni sindacali Uil e Cisl hanno raggiunto un accordo con la Rangers (Istituto di vigilanza privata), per l’assunzione di 5 guardie giurate per il servizio di vigilanza armata presso il sito di Colle Massari e Agri Plasir.

“Esprimiamo la nostra soddisfazione per il buon esito della vertenza andata a buon fine – commenta – Alessandro Gualtieri, di Fisascat Cisl Grosseto – per la tempestività della nostra richiesta di attivazione del cambio e di appalto, per la professionalità e serietà dei soggetti in causa oltre che per la mia richiesta personale fatta agli attuali responsabili Nazionali di Securpol Group il Custode Dott. Rocchi e al Titolare della Licenza Dott Meninelli in occasione dell’ incontro al Ministero dello Sviluppo Economico, di attuare con urgenza le procedure di cambio appalto. Impegno preso davanti al funzionario del Ministero e successivamente mantenuto in tutte le province dove opera Securpol Group”.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button