Pubblicato il: 18 Maggio 2019 alle 16:48

Costa d'argentoPolitica

Verso le amministrative, Lanzillo: “No alla chiusura delle scuole”

L’istruzione per noi è primaria ed a Capalbio non solo diremo di no ad eventuali, future, chiusure di scuole, ma saremo pronti a partecipare a quei progetti che possono salvare i plessi che vanno sotto il numero minimo di studenti”.

Così Valerio Lanzillo, candidato sindaco de “La nostra Capalbio” interviene sul tema dell’istruzione che, per il medico aspirante primo cittadino, è fondamentale anche a livello socio-economico.

Far studiare i nostri figli – spiega Lanzillo è determinante perché sono loro il futuro del territorio e perché lo siano nel concreto, però, è importante che portino qui le loro idee e che qui le possano anche sviluppare”.

Da ciò le proposte del candidato sindaco del “La nostra Capalbio” sulla scuola. “Abbiamo intenzione – afferma Lanzillodi aumentare i progetti da affiancare alle ore curriculari coordinandoli con la dirigenza scolastica e da qui aumentare la qualità dell’offerta formativa. Pensiamo anche alla scuola come aggregazione nelle ore pomeridiane per approfondire argomenti fondamentali per i giovani e per il loro futuro, come lo studio delle lingue e l’informatica, ma anche con progetti di supporto a ragazzi con difficoltà di apprendimento o progetti contro la violenza di genere”.

Lanzillo ragiona anche sui finanziamenti. “Il nostro obiettivoprosegueè quello di reperire fondi attraverso il Ministero dell’Istruzione e la Regione, coinvolgendo nei progetti i genitori e le associazioni”.

Scuola, ma non solo. “L’istruzione dei ragazzi va di pari passo con la loro formazione e le relazioni che questi creano stando insieme – afferma il candidato de ‘La nostra Capalbio’ -. Per questo vogliamo incrementare i centri estivi municipali, sviluppare progetti in collaborazione con la biblioteca comunale, creare una ludoteca per i più piccoli, ma anche potenziare il servizio mensa affinché anche il momento del pranzo sia educativo, spiegando loro il valore del cibo, implementando il chilometro zero e i prodotti tipici. Un modo per creare benefici alle aziende del territorio”.

Valerio Lanzillo conclude poi con una promessa. “Da sindacoaffermami batterò affinché tutte le scuole del comune restino aperte e se qualcuna di queste fosse a rischio perché il numero di studenti è insufficiente, sarò pronto a sostenere l’inserimento di questi plessi nel progetto del Ministero ‘Piccole scuole’, che ha permesso in molte località di salvare quello che io ritengo un servizio essenziale”.

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su