Colline MetalliferePolitica

Verso le amministrative, Brogi: “No ai gessi rossi alla cava della Bartolina, sì ad un invaso”

No ai gessi rossi rossi alla cava della Bartolina, sì ad un invaso che possa garantire una risorsa idrica fondamentale a tutto il comprensorio della Castellaccia, compreso quello del comune di Riccastrada”.

Così il candidato sindaco di Roccastrada “Un Futuro per Tutti” Ulderico Brogi interviene nel dibattito che da tempo si è aperto sulla questione dei gessi rossi derivanti dalle lavorazioni dell’area industriale di Scarlino.

La nostra lista – spiega Brogi non solo è contraria al deposito dei gessi nella cava della Bartolina, ma già nel passato è intervenuta attraverso il nostro candidato al consiglio Paolo Pazzagli, che come responsabile territoriale della Lega, aveva attivato anche il consigliere regionale Marco Casucci portando la vicenda direttamente a Firenze. E’ anche contraria a questa soluzione la componente di elettori del Movimento Cinque Stelle e la componente civica che fa parte di ‘Un Futuro per Tutti’”.

Brogi parla comunque di una competenza territoriale che sulla Bartolina non spetta a Roccastrada. “Vorrei ricordare – spiega il candidatoche purtroppo sulla Bartolina il Comune di Roccastrada non ha voce in capitolo, essendo collocata poco oltre i confine con il Comune di Gavorrano. E’ altrettanto evidente che eventuali danni ambientali che dovessero emergere in caso di stoccaggio dei gessi rossi coinvolgerebbe anche il nostro territorio. Dunque, nonostante i limiti di competenze, è doveroso che Roccastrada sia parte integrante del processo decisionale, ribadendo la propria posizione contraria, anche a tutela dei cittadini del nostro comune”.

Qui Brogi lancia la sua proposta. “Il comitato locale che si oppone ai gessi rossi – spiega il candidato ha presentato da tempo la proposta di creare nella ex cava un invaso. Ritengo questa proposta intelligente, vista la tipologia di cava ma anche naturale, oltre che di supporto ad un settore economico importante come quello dell’agricoltura. In questo caso, da sindaco, sarò pronto a sedermi al tavolo con il mio collega di Gavorrano per portare avanti un progetto sovraterritoriale, intervenendo così anche economicamente, per dare una risorsa idrica importante anche alle imprese agricole che si trovano nel comune di Roccastrada”.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button