AttualitàGrosseto

Estate in cattedrale: tornano la Messa domenicale serale e “Tutta la musica dell’organo”

Con l’inizio di luglio tornano, in duomo a Grosseto, la Messa domenicale delle 21.15 e la rassegna musicale «Tutta la musica dell’organo», con tre appuntamenti estivi organizzati dall’ufficio liturgico (in modo particolare dall’organista Alessandro Mersi) e dall’ufficio cultura della Diocesi, mentre il primo appuntamento – la sera di domenica 10 luglio – realizzato in collaborazione con il «Toscana Organ Festival».

Si esibiranno Mara Fanelli e Olimpio Medori. Fanelli, nata a Roma, ha iniziato pianoforte all’età di 5 anni. Fin da giovanissima ha intrapreso attività concertistica con il pianoforte suonando per importanti sale ed associazioni musicali italiane e straniere. È clavicembalista stabile dell’Orchestra da Camera Fiorentina e titolare della cattedra di clavicembalo e tastiere storiche al Conservatorio «Giacomo Puccini» di La Spezia. Medori, diplomato in organo e composizione organistica al Conservatorio di musica «Morlacchi» di Perugia, ha conseguito «cum laude» la laurea in organo. Esperto e studioso dell’arte tastieristica, costruisce per passione clavicordi, clavicembali, spinette e organi portativi ispirati alle varie scuole. È membro della Commissione diocesana per gli organi di Prato e organista nella chiesa di San Filippo Neri a Firenze.

Il secondo concerto vedrà all’organo Alessandro Capitani, la sera del 24 luglio. Capitani è uno degli organisti del coro della diocesi di Roma diretto dal maestro monsignor Marco Frisina. Ha tenuto concerti di pianoforte classico e lirico, d’organo solista e in varie formazioni, è diplomato in Musica liturgica presso la Cei. Tiene i corsi di organo liturgico del Vicariato di Roma ed è organista nella basilica di San Giovanni Bosco sempre nella Capitale.

Due gli appuntamenti anche in agosto. Il 14, vigilia dell’Assunta, il ritorno del maestro Matteo Venturini, organista del duomo di San Miniato. Diplomato al conservatorio Cherubini di Firenze, ha suonato in alcune fra le cattedrali più importanti del mondo, fra cui New York, Londra, Città del Messico, Friburgo in Brisgovia, Fulda, Firenze. È professore di organo al Conservatorio di musica «Giacomantonio» di Cosenza.

A chiudere, il 21 agosto, l’edizione 2022 di «Tutta la musica dell’organo» sarà colui che la aprì lo scorso anno: Cesare Mancini, maestro di cappella e organista del duomo di Siena e fondatore e direttore del coro Agostino Agazzari, con cui effettua servizio in duomo, concerti in Italia e all’estero nonché incisioni discografiche e registrazioni su RaiUno.

«Tutta la musica dell’organo» è la rassegna che ormai da 4 anni rende protagonista l’organo Mascioni della cattedrale, suonato da organisti di fama, per quattro serate che sono veri momenti di sosta per lo spirito, al termine della Messa festiva delle sera.

L’ingresso è libero.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button