Pubblicato il: 12 Ottobre 2016 alle 12:24

AmiataCronacaIn evidenza

Truffatore porta a porta fermato dai carabinieri

I carabinieri della Compagnia di Pitigliano, hanno denunciato un 60enne per truffa. In particolare i militari della Tenenza di Arcidosso hanno fermato un truffatore, che chiedeva ai cittadini l’immediato pagamento di una spesa per almeno 3500 euro per beni come biancheria per la casa, elettrodomestici e mobili come materassi o divani.

Bussando di casa in casa, distribuiva quelli lui che lui chiamava “codici sconto per acquisti con ribassi dal 20% al 50%”. Così si presentava un 60enne, elegante, ben vestito, accento del nord e quella parlata che sa convincere. Arrivava sulla sua grossa auto scura, e proponeva di firmare un contratto che prevedeva un vincolo di 5 anni, durante i quali si poteva effettuare una spesa con uno sconto. Le ignare vittime una volta aver firmato il contratto attendevano di ricevere il “Codice Sconto” e invece dopo alcuni giorni, probabilmente aiutato da un complice, si presentava da coloro che avevano firmato il contratto, ad esigere una spesa minima di 3500 euro da pagare subito, scegliendo gli articoli dal catalogo che avevano prezzi assolutamente superiori ai prezzi di mercato.

Per un set di biancheria da letto venivano richiesti anche 2500 euro. Quando i cittadini incappati in tale meccanismo truffaldino, si rendevano conto di non poter affrontare una spesa di tale importo e quindi si rifiutavano di concludere l’acquisto, l’uomo, paventava loro il rischio di subire un azione legale da parte della ditta per la quale egli lavorava. Gli diceva che avevano firmato un contratto e che ormai dovevano rispettarlo. Arrivava addirittura a chiamare il “direttore” della ditta, che altro non era che un suo compare, il quale al telefono gli consigliava le strategie da tenere con i cittadini per costringerli a pagare immediatamente. Girava per il paese con la sua grossa auto, uno sconosciuto il quale era già stato segnalato come sospetto da diverse chiamate giunte ai Carabinieri, i quali hanno iniziato a pattugliare le vie del paese e le frazioni del Comune, intercettando il truffatore proprio mentre usciva dall’abitazione di una pensionata.

All’ALT dei Carabinieri si è presentato come un normale commerciante, ma nella perquisizione della sua auto sono stati trovati decine di contratti fraudolenti, conclusi con anziani o stranieri. A quel punto i Carabinieri non hanno avuto dubbi, hanno sequestrato tutto il materiale rinvenuto e lo hanno deferito alla Procura della Repubblica di Grosseto, le indagini sono in corso per identificare gli eventuali complici.

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su