Pubblicato il: 19 Luglio 2018 alle 15:15

Amiata

Tre bandi per i cittadini di Arcidosso

Tre bandi per i cittadini di Arcidosso: bando per cofinanziare l’acquisto di impianti di depurazione di acqua, bando per l’incentivazione delle attività produttive nei centri storici del comune e infine bando per interventi di miglioramento edilizio sugli immobili di proprietà. Sono già sperimentati nel 2017 con una buona riuscita, pertanto sono stati estesi anche al 2018, i primi due da Co.Svi.G., di concerto con il Comune di Arcidosso e il terzo, invece dal comune.

Bando per Depuratori: Col primo bando, che rimarrà aperto fino al 31 dicembre 2018, Cosvig intende erogare contributi per depuratori di acqua ad uso domestico che dovranno essere istallati entro i 12 mesi successivi alla data di presentazione della domanda. La percentuale massima di contributo a fondo perduto è pari al 50% delle spese fino ad un massimo contributo di 250 euro. Nel 2017 hanno beneficiato di questo bando otto famiglie per un totale di contributi di 1884,85 euro. L’avviso è reperibile sul sito del Comune di Arcidosso e sul sito www.cosvig.it alla sezione Bandi.

“Se ce ne fosso ancora bisogno, vorrei sia fatta estrema chiarezza su questa misura – dice Marini – perché è bene, innanzitutto, che i cittadini sappiano che l’acqua dei rubinetti e delle fontanelle è ottima e tutti i valori sono entro i limiti di legge. Ma i depuratori servono per migliorare ulteriormente la qualità della nostra acqua e spero che possano incentivare l’utilizzo dell’acqua di rubinetto a discapito di quella in bottiglia”.

Bando per Incentivazione attività produttive all’interno dei centri storici: Il secondo bando sempre lanciato da Cosvig e sempre con scadenza 31 dicembre 2018, stabilisce i criteri per ottenere contributi da parte di chi voglia aprire nuove attività nei centri storici del Comune. Saranno finanziate varie tipologie di investimento: ristrutturazione di immobili strumentali all’’attività di impresa, spese per innovazioni di prodotto, avvio nuove imprese, acquisto di attrezzature e altro ancora. Saranno anche finanziati progetti in nuovi locali di imprese che hanno già una sede nel Comune di Arcidosso, a patto che questa non venga chiusa o che la nuova sede comporti un aumento delle volumetrie dei locali rispetto a quelli esistenti. I progetti presentati dovranno essere realizzati entro 18 mesi dal riconoscimento del contributo e dovranno essere cantierabili al momento della presentazione della domanda. Il contributo avrà un’intensità massima pari al 50% delle spese sostenute e potrà essere concesso fino ad un massimo di 5.000 euro. Nel 2017 hanno beneficiato di questo bando tre imprese del territorio comunale (un centro sanitario, un autosalone e una frutta e verdura), per un totale di contributi di 10.931,94 euro. Anche per questo bando, come per il precedente è possibile partecipare compilando gli appositi moduli scaricabili dal sito di Co.Svi.G alla sezione Bandi e la consegna degli stessi per posta raccomandata, posta elettronica certificata o con consegna a mano durante l’orario di apertura all’ufficio Co.Svi.G di Santa Fiora.

Bando per benefici economici a privati per miglioramenti edilizi: Infine il terzo bando pubblicato dal comune di Arcidosso, per l’assegnazione di benefici economici, per i soggetti privati che intendano eseguire interventi di miglioramento edilizio sugli immobili di proprietà secondo le modalità di cui al regolamento per la tutela del decoro urbano e dell’ornato architettonico dei centri storici approvato nel marzo 2016 dal consiglio comunale. La scadenza per presentare le domande sono le 12:00 del giorno 14 settembre 2018. Possono inoltrare domanda di ammissione i soggetti privati (persone fisiche, società, fondazioni e associazioni) in forma singola o in ragione di condominio, che siano proprietari o titolari di altri diritti reali, degli immobili ubicati all’interno dei centri storici (Zone A di Arcidosso capoluogo, Montelaterone e Stribugliano) del Comune di Arcidosso, così come individuati nelle tavole del vigente Regolamento Urbanistico. I contributi saranno assegnati e successivamente erogati fino all’esaurimento della disponibilità finanziaria prevista dal bilancio corrente che ammonta per l’anno in corso a 40.000 euro. Il contributo sarà pari al 50% delle spese sostenute e fino a un massimo di 10.000 euro. Nel 2017 sono stati ammesse a contributo 22 domande. I bandi sono scaricabili, con i modelli per le domande e tutte le informazioni utili, nel sito del comune di Arcidosso alla voce “bandi”. http://www.comune.arcidosso.gr.it

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su