Da Ribolla a Roccastrada: trasferimento nella scuola secondo il piano previsto

Si è svolto secondo il piano di riorganizzazione previsto il ritorno a scuola dei 280 bambini e ragazzi della scuola primaria e secondaria di primo grado di Ribolla trasferiti in altre strutture della frazione e di Roccastrada dopo il sequestro della struttura disposto nei giorni scorsi.

Il Comune e la direzione didattica sono ancora a lavoro per ottimizzare lo spostamento e ridurre quanto più possibile i disagi per alunni e le famiglie, dopo un primo confronto con i genitori e le insegnanti. Per rendere meno amaro il rientro nei nuovi spazi, stamani bambini, ragazzi e insegnanti sono stati accolti con i dolci di Carnevale offerti dal Comune.

Il primo giorno della riorganizzazione è stato seguito dal primo cittadino di Roccastrada, Francesco Limatola, e dalla dirigente scolastica Renata Mentasti presenti a Ribolla, prima della partenza degli autobus del trasporto scolastico, e a Roccastrada, per accogliere gli alunni nelle strutture di Roccastrada e far visita a tutte le classi trasferite. La nuova organizzazione ha portato le classi prime e la classe terza della scuola primaria nella scuola dell’infanzia di Ribolla, mentre le classi seconde, quarta e quinte della primaria sono ospiti della struttura di pari grado in via Salvo d’Acquisto, a Roccastrada, e le classi prime, seconde e terze della scuola secondaria di primo grado nel plesso scolastico di pari ordine in via F. De Sanctis, ancora a Roccastrada.

Il rientro in aula degli alunni della scuola primaria e secondaria di primo grado di Ribolla – afferma Francesco Limatola, sindaco di Roccastrada – è stato organizzato fin dai giorni scorsi cercando di ridurre quanto più possibile i disagi per le famiglie, i docenti e il personale impiegato nella struttura e di garantire l’attività didattica e i servizi di mensa e trasporto scolastico. Questa mattina tutto si è svolto secondo il piano previsto e ringrazio ancora una volta gli uffici comunali e il personale della scuola che si sono attivati subito dopo la sentenza per organizzare nel miglior modo possibile il trasferimento degli alunni e l’allestimento dei nuovi spazi. Ringrazio ancora anche i genitori degli alunni interessati per la collaborazione e la comprensione e rinnovo a tutti loro la piena disponibilità dell’amministrazione comunale e della direzione scolastica a ricevere ulteriori suggerimenti e proposte tese a ridurre quanto più possibile i disagi per utenti e famiglie“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Top