AttualitàIn evidenza
Di tendenza

Coronavirus: la Toscana sta per essere dichiarata “zona rossa”

A metà pomeriggio manca solo la formalizzazione, ma l’annuncio emerso da fonti governative è chiaro: la Toscana deve retrocedere a ‘zona rossa‘ (lockdown pieno) e si aspetta solo che il Ministro della Salute Roberto Speranza firmi in serata una nuova ordinanza in merito, che entrerà in vigore da domenica 15 novembre.

A riportarlo è un lancio di agenzia dell’Ansa.

Ecco le principali novità previste dal provvedimento:

  • e vietato ogni spostamento, anche all’interno del proprio Comune, in qualsiasi orario, salvo che per motivi di lavoro, necessità e salute;
  • chiusura di bar e ristoranti, sette giorni su sette. L’asporto è consentito fino alle ore 22. Per la consegna a domicilio non ci sono restrizioni;
  • chiusura dei negozi, fatta eccezione per supermercati, beni alimentari e di necessità;
  • restano aperte edicole, tabaccherie, farmacie e parafarmacie, lavanderie, parrucchieri e barbieri. Chiusi i centri estetici;
  • didattica a distanza per la scuola secondaria di secondo grado, per le classi di seconda e terza media. Restano aperte, quindi, solo le scuole dell’infanzia, le scuole elementari e la prima media. Chiuse le università, salvo specifiche eccezioni;
  • sono sospese tutte le competizioni sportive, salvo quelle riconosciute d’interesse nazionale da Coni e Cip. Sospese le attività nei centri sportivi. Resta consentito svolgere attività motoria nei pressi della propria abitazione e attività sportiva solo all’aperto in forma individuale;
  • sono chiusi musei e mostre; chiusi anche teatri, cinema, palestre, attività di sale giochi, bingo, anche nei bar e nelle tabaccherie;
  • per i mezzi di trasporto pubblico è consentito il riempimento solo fino al 50%, fatta eccezione per i mezzi di trasporto scolastico.
Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button