Pubblicato il: 24 Ottobre 2019 alle 12:01

AttualitàGrosseto

Un aperitivo partigiano conclude il tesseramento dell’Anpi: “Iscritti in aumento”

I dati riguardanti la conclusione del tesseramento 2018 per la sezione di Grosseto seguono lo stesso andamento registrato a livello nazionale

In risposta all’appello lanciato dell’Anpi nazionale, la sezione di Grosseto “Elvio Palazzoli” ha indetto un giornata di impegno straordinario per concludere il tesseramento 2019, che si terrà in forma conviviale sabato 26 ottobre alle 16.30, nella sede della sezione alla Fondazione Bianciardi, in via Adda n. 32, a Grosseto.

«L’incontro avverrà sotto la forma di un “porta party” – spiega il presidente di sezione Giuseppe Corlito, già sperimentata con successo nel luglio scorso in occasione del nostro primo “Aperitivo PARTYgiano”. Ognuno porta qualcosa da consumare allegramente insieme con un po’ di buona musica e canti partigiani. L’iniziativa è aperta a tutti gli antifascisti e ai democratici, donne e uomini, ragazze e ragazzi, in particolare coloro che non hanno ancora avuto modo di rinnovare la loro iscrizione per il 2019 e coloro che vogliono iscriversi per la prima volta».

I dati riguardanti la conclusione del tesseramento 2018 per la sezione di Grosseto seguono lo stesso andamento registrato a livello nazionale e provinciale: sono aumentati gli iscritti nel capoluogo ed in provincia, dove sono funzionanti dieci sezioni ed altre sono in procinto di essere aperte. Le iscritte e gli iscritti su scala nazionale superano i 125.000 e a livello provinciale i 700.

L’Associazione nazionale Partigiani d’Italia ritiene che vi è ancora uno scarto tra la crescita del prestigio, dell’autorevolezza e della popolarità dell’Anpi e la sua consistenza organizzativa: «Pur essendo una struttura composta da volontari e con risorse economiche in larghissima misura autofinanziate con le problematiche che tutto ciò comporta – prosegue Corlito, la stima, la simpatia, l’entusiasmo che in molte circostanze ci circondano possono tradursi in un ulteriore aumento delle adesioni all’Anpi e del suo rafforzamento politico, culturale ed organizzativo. La situazione politica italiana, in un contesto internazionale, in cui spirano venti di guerra come nel caso dell’assalto proditorio dell’autocrazia turca contro il popolo curdo e in cui assistiamo alla pur resistibile ascesa delle forze reazionarie o apertamente neo-fasciste, presenta ancora i rischi di involuzione autoritaria della nostra democrazia e di attacchi più o meno aperti alla Costituzione repubblicana. Ciò rende ancora più necessario il rafforzamento dell’Anpi come casa di tutte le antifasciste e gli antifascisti e come perno dell’unità antifascista per difendere e sviluppare la nostra democrazia».

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su